Pomelo: come si mangia, calorie e proprietà nutrizionali

Pomelo: un frutto, tantissime curiosità!

Come si mangia il pomelo? Proprietà nutrizionali, calorie e tutto ciò che c’è da sapere in merito a un agrume ancora poco conosciuto.

Il pomelo, frutto della pianta Citrus Maxima, conosciuto anche con il nome di pummelo, pompaleone, shaddok o pamplemousse, è un agrume poco conosciuto in Italia e seppur appartenente a questa categoria di frutti ha un gusto meno acido. Insieme al cedro e ai mandarini è considerato anche uno degli antenati degli altri agrumi, a differenza dei quali ha una forma più allungata che lo rende quasi simile alla pera.

Proprietà nutrizionali del pomelo

Dal punto di vista calorico il pomelo contiene circa 35 grammi di calorie ogni 100 grammi. Di conseguenza è un frutto davvero poco calorico e per questo il suo consumo è consigliato anche a chi segue un regime alimentare ipocalorico. Dal punto di vista nutrizionale va poi posto l’accento sull’elevata presenza di acqua e sali minerali, due elementi che rendono il consumo del pomelo perfetto per chi deve reintegrare il proprio organismo dopo aver svolto attività fisica, per chi ha problemi di digestione o di anemia.

pomelo
pomelo

Non va dimenticata anche la proprietà antiossidante, motivo per cui questo frutto è adatto per rinforzare il sistema immunitario, per aiutare il sistema urinario (la vitamina C contrasta le infezioni e il proliferare dell’Escherichia Coli), è benefico per la tosse cronica e anche per contrastare l’asma. E’ anche un ottimo alleato per chi sta attento alla linea: il carnitina palmitoil transferasi è un particolare enzima che aiuta a bruciare i grassi.

Cucina: come si mangia il pomelo?

Il pomelo è uno dei frutti più grandi appartenenti alla famiglia degli agrumi. Il diametro può raggiungere la misura di 12-15 cm e il frutto può arrivare ad avere un peso anche superiore al chilo. A differenza del ben più noto pompelmo, il pomelo ha un sapore più zuccherino. Attenzione però a non fare confusione: esistono, infatti, due varietà differenti di pomelo, una con polpa bianca più zuccherina e una con polpa rosata più aspra.

Come tutti gli agrumi anche il pomelo può essere consumato crudo e ben sbucciato. Se si ha la possibilità di utilizzare dei frutti non trattati, la scorza esterna può essere utilizzata per preparare i canditi, mentre la polpa è ottima nella realizzazione di marmellate, gelatine e spremute genuine. Ovviamente è ottimo al naturale come ingrediente per preparare macedonie di frutta o per aggiungere un tocco di freschezza alle insalate.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 04-02-2020

X