Prova del piattino per la cottura della marmellata: la guida definitiva

Finalmente un guida completa per capire come funziona la prova del piattino per le marmellate!

È il momento più temuto di tutta la ricetta, quello che eseguiamo con diffidenza e cerchiamo di decifrare: si tratta della prova del piattino delle marmellate!

Quando ci si accosta per la prima volta al mondo delle conserve fatte in casa spesso ci si sente disorientati. A un elenco infinito di avvertenze seguono altrettanti test per verificare la corretta esecuzione della ricetta, uno su tutti la temutissima prova del piattino.

La prima volta che lessi questo passaggio in una ricetta rimasi diverso tempo a fissare lo schermo nel tentativo di capire in cosa consistesse: piattino, frigorifero, inclina, cola, non cola? Mah… Ecco quindi che ho pensato di creare una guida per la prova del piattino così che possiate svolgere con disinvoltura anche questo ultimo, fatidico, passaggio.

Marmellata di arance
Marmellata di arance

Che cos’è la prova del piattino?

Quando si preparano marmellate e confetture fatte in casa (ricordate la differenza tra le due?) per verificare la cottura di mette in atto la prova del piattino che no, non è una disciplina olimpica.

Diamo per assodato che siete riusciti a preparare la marmellata con frutta, zucchero e possibilmente pectina, che l’avete cotta a lungo proprio come dice la vostra ricetta e ora state cercando di capire se metterla nei vasetti o no. Bene, ecco come dovete fare:

  1. Quando cominciate a cuocere la marmellata mettete in freezer un piattino di ceramica, uno qualsiasi.
  2. Nel momento in cui dovete verificare la cottura, estraetelo e con un cucchiaio lasciate cadere qualche goccia di marmellata sul piatto.
  3. Inclinatelo e osservate a che velocità si muove: se cola via, quasi fosse ketchup, allora dovrete prolungare la cottura, se invece inizia a scivolare ma dopo pochi istanti si arresta allora è pronta.

Facile no? Non occorrono misurazioni scientifiche. Semplicemente in questo modo sarete in grado di scoprire qual è la consistenza della vostra marmellata una volta che si sarà raffreddata.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 06-02-2020

X