Come pulire il forno senza prodotti chimici

Pulire il forno senza prodotti chimici non solo è comunque efficace, ma ci evita di respirare sostanze nocive per la salute (e per l’ambiente).

chiudi

Caricamento Player...

Pulire il forno senza prodotti chimici è una buona regola, da mettere in atto quanto più spesso possibile. Oltre ad avere un costo non sempre irrisorio, i prodotti per la pulizia del forno sono sicuramente aggressivi, perché devono rimuovere incrostazioni ostinate, e di certo venire a contatto costantemente con quegli odori e quelle sostanze che si spandono nell’aria non fa bene alla salute.

Anche il forno più incrostato può essere pulito con l’aiuto di rimedi naturali semplici, come acqua, limone, aceto e bicarbonato.

Vediamo come fare.

Manutenzione ordinaria del forno

Se avete la – corretta – abitudine di ripulire il forno spesso, oppure di rimuovere il cibo che cola prima che si secchi, non avrete un forno incrostato.

Per pulire un forno non particolarmente sporco basta che il forno sia tiepido: potete farlo dopo che avrete finito di cucinare, quando il forno si è ormai intiepidito, oppure potete accenderlo a bassa temperatura e poi staccare la spina prima che si raffreddi.

A questo punto non vi resta che riempire d’acqua una piccola bacinella, versare al suo interno un bicchiere di aceto di vino e cominciare a strofinare le pareti del forno. In alternativa, potete diluire nell’acqua una tazzina colma di succo di limone.

Fatto questo, potrete risciacquare con dell’acqua e una spugnetta morbida, asciugando poi con un panno pulito.

Pulire un forno incrostato

Esistono vari metodi. Uno di questi riguarda il bicarbonato.
Quando avete finito di usare il forno e lo avete spento, sfruttate il suo calore residuo. Posizionate sulla griglia una pentola con dell’acqua giunta a ebollizione. Versate nell’acqua qualche cucchiaio di bicarbonato e poi chiudete il forno, lasciando agire per diverse ore (tutta la notte). Trascorse quelle 8-10 ore, con un panno immerso nell’acqua calda e qualche goccia di limone potrete strofinare le pareti del forno e accorgervi che il grasso viene via facilmente.

Un altro metodo consiste nel fare la stessa operazione, ma utilizzando al posto del bicarbonato dell’aceto di vino bianco.

Anche il succo di limone puro e semplice, non allungato, è un ottimo agente anti-grasso: usatelo direttamente sulle macchie e strofinate con una spugnetta adatta, poi risciacquate con dell’acqua calda.

Pulire il vetro del forno

Anche in questo caso è di grande efficacia il limone, anche associato al bicarbonato: dopo averli miscelati insieme, versateli sul vetro e strofinate con una spugna.

Cucina pulita e i metodi per tenersi in forma

Fonte foto: Pixabay