Che cioccolato mangiano i vegani? Ma soprattutto, il cioccolato è vegano? Ecco le risposte alle domande che si fanno tutti.

Se dovessimo citare un alimento in grado di mettere d’accordo tutti, questo sarebbe il cioccolato. Fondente, al latte, bianco, con frutta secca o in una delle infinite varianti che ci vengono proposte, il cibo degli dei piace proprio a tutti. Ma il cioccolato è vegano? Questa è una delle prime domande che ci si pone prima ancora di decidere di intraprendere questo cammino che, agli occhi dei meno esperti, può apparire un vero e proprio sacrificio culinario. In realtà almeno il cioccolato fondente è vegano ma (c’è sempre un “ma”) occorre saper leggere l’etichetta.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Cioccolato
Cioccolato

Quando il cioccolato è vegano? Consigli per sceglierlo e gustarlo

Prima di addentrarci nell’argomento, chiariamo subito quali sono gli ingredienti solitamente presenti in alcune tavolette di cioccolato che non sono ammessi nella dieta vegana. In primis il latte, anche sotto forma di latte in polvere, e il suo derivato, il burro. Raro, ma pur sempre possibile, il miele e infine le uova, ma parliamo unicamente di quelle tavolette arricchite con biscotti e altri ingredienti più insoliti.

Per capire quale cioccolato non contiene latte occorre quindi leggere attentamente l’etichetta e verificare che tra gli ingredienti non compaia nessuno di quelli appena citati. Ma quindi, cioccolato vegano o cioccolato fondente è lo stesso? Purtroppo no. Sono molti i marchi che pur producendo cioccolato fondente inseriscono tra gli ingredienti il latte.

Inoltre, scegliere di accostarsi a uno stile di vita vegano solitamente implica anche un’attenzione maggiore nei confronti della qualità degli alimenti. Ecco perché il consiglio, se cercate un cioccolato vegano, è quello di sceglierlo con alte percentuali di cacao, senza olio di palma (che sappiamo essere responsabile di deforestazione e massacro di animali), senza emulsionanti né grassi vegetali idrogenati.

Insomma, i vegani possono mangiare il cioccolato, basta prestare un po’ di attenzione alle etichette. Una volta individuato il giusto marchio, fare la spesa sarà molto più semplice!

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 23-01-2022


Scopriamo come coltivare la pianta del tè direttamente a casa vostra

Sakura Beef: un marchio di carne di qualità