Ingredienti:
• 3 kg di melanzane
• peperoncino q.b.
• origano q.b.
• aglio q.b.
• olio EVO q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 40 min
cottura: 35 min

È stata un’estate ricca di verdura? Ecco come conservare le melanzane per l’inverno e gustarle tutto l’anno!

A fine estate/inizio autunno, i più previdenti iniziano già a pensare all’inverno e i più golosi si domanderanno di conseguenza se si possono congelare le melanzane. La risposta è sì e oggi scopriremo insieme tutti i metodi di conservazione di questo delizioso ortaggio, tipico dell’estate.

Iniziamo dall’ABC e, quindi, da dove conservare le melanzane. Il primo posto (e il più sensato) che ci viene in mente è il freezer, ovviamente. Potete ritirarle negli appositi contenitori impanate, fritte, grigliate, o anche crude, ma solo dopo averle sbollentate. Ma non è finita qui: scopriamo nel dettaglio come conservare le melanzane!

Come congelare le melanzane crude

Melanzane
Melanzane

Il primo passo è quello di scegliere sempre delle melanzane fresche: dovranno essere sode e scure esternamente.

  1. Lavatele e rimuovete eventuali residui di terra.
  2. Poi, rimuovete la parte del picciolo e l’estremità finale.
  3. Potete tagliarle a fette o in alternativa sbucciarle con un coltello affilato e tagliarle a cubetti da mezzo centimetro.
  4. Prima che anneriscano (ci vorranno circa 30 minuti), fatele sbollentare in una pentola capiente con dell’acqua bollente con un po’ di succo di limone fresco.
  5. Dopo poco meno di 5 minuti scolatele e trasferitele in una ciotola con acqua e ghiaccio (per bloccare la cottura e farle raffreddare).
  6. Sistematele poi in un contenitore adatto al congelamento o nei sacchetti per alimenti.

Scrivete esternamente la data di preparazione e potrete gustarle fino ai 9 mesi successivi.

Come congelare le melanzane cotte

Il procedimento è lo stesso se, invece che crude, sceglierete di conservare le melanzane fritte, grigliate o impanate.

Per comodità vi consigliamo di porzionare in anticipo le vostre melanzane in modo da non dover scongelare l’intero contenitore quando vorrete mangiarle.

Come fare la crema di melanzane da conservare

Hummus di melanzane
Hummus di melanzane

E, infine, c’è l’amatissima crema di melanzane. La chiamano anche caviale di melanzane o pesto di melanzane, ma comunque la mettiate è un modo geniale e gustoso per preservare questa verdura. Vediamo come si prepara per la conservazione in barattolo, sott’olio!

  1. Lavate le vostre melanzane biologiche con un po’ di bicarbonato di sodio.
  2. Tagliatele per la lunghezza a strisce strette e lunghe e buttatele in una pentola con metà acqua e metà aceto.
  3. Fatele cuocere a fuoco vivace fino a quando non saranno morbidissime: ci vorranno circa 30 minuti.
  4. Poi, fatele raffreddare e sgocciolare in uno scolapasta.
  5. Ricavate le polpa delle melanzane e condite con peperoncino, aglio, origano e olio.
  6. Infine, riponete la crema di melanzane nei vasetti coperta d’olio fino all’orlo e conservate in un luogo fresco. Vi farà compagnia anche tutto l’inverno per condire bruschette, pizza e pasta!

Provate tutte le nostre ricette con le melanzane: non ve ne pentirete!

0/5 (0 Reviews)

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati

TAG:
Gusto e salute Melanzane newsletter_ricette

ultimo aggiornamento: 06-10-2020


Cosa significa andare in brodo di giuggiole? Ma soprattutto, cos’è?

Broccoli ‘affogati’: un contorno tipico siciliano a base di verdura, vino, toma e alici