Ragù 7su7: la festa itinerante che celebra il piatto tipico napoletano.

Ragù 7su7 è un evento in onore del ragù, piatto tipico della cucina napoletana, che si è svolto a Napoli dal 26 febbraio al 4 marzo 2018. Si è trattato di una vera e propria festa itinerante all’insegna de ‘o rraù, come lo chiamano i napoletani, iniziata a Palazzo Petrucci il 26 febbraio, con una degustazione all’insegna di uno dei cibi più tradizionali della cucina italiana; per poi spostarsi in varie zone di Napoli.

Il programma di Ragù 7su7

La manifestazione è stata promossa da LucianoPignataro WineBlog, che dal 1998 collabora con la Guida ristoranti Espresso, e da MySocialRecipe, che effettua la certificazione storica digitale di ricette.  I locali coinvolti sono stati circa 40 tra ristoranti, pizzerie, e trattorie. Il fulcro di tutto l’evento è stato il ragù nelle sue varie rielaborazioni, proposte dai cuochi.

Ospite d’eccezione di Ragù 7su7 è stato Aurelio De Laurentiis: presidente del Napoli e consigliere della Lega Calcio, che in attesa della partita Napoli-Roma si è lasciato conquistare dalle tradizioni della cucina napoletana, con il ragù, come ci ha mostrato in un tweet.

Il ragù napoletano: un piatto che profuma di famiglia

Ragù 7su7 rappresenta un vero e proprio tributo al ragù napoletano, alla sua storia e alle sue tradizioni culinarie. La preparazione di questa ricetta succulenta, apparentemente semplice, richiede molto tempo. Così, specialmente nel passato, ha sempre rappresentato il cosiddetto piatto della domenica. Infatti, questo è il  giorno della settimana in cui ci si riposa e si trascorre la maggior parte del tempo in famiglia, con le persone che si amano di più; magari di fronte ad un prelibato piatto di pasta al ragù!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Rigatoni al ragu napoletano
Fonte foto: https://www.flickr.com/photos/citror/5991164134/in/photolist

Molte sono le varianti: dall’uso della carne di vitello a quella di maiale; oppure entrambe. Anche la quantità di sugo di pomodoro aggiunto può variare a seconda delle tradizioni di famiglia. L’aspetto comune consiste nel fatto che rimane decisamente più saporito se consumato il giorno dopo la cottura.

I nomi di alcuni dei locali napoletani aderenti alla manifestazione Ragù 7su7

I locali che hanno aderito alla manifestazione sono stati circa 40, tra i quali, oltre a Palazzo Petrucci, ricordiamo Zì TeresaMimì alla ferroviaLe figlie di Iorio e tanti altri. La manifestazione ha riscosso grande successo, deliziando i palati di tutti i commensali con ricette personalizzate, tutte all’insegna del ragù napoletano.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 05-03-2018


Coldiretti rivela i nomi dei cibi più falsificati

Il corso dell’Accademia della Sfoglia a Milano