Il sartù di riso secondo Elena Sofia Ricci nella fiction Vivi e lascia vivere

Elena Sofia Ricci svela tutti i segreti del sartù di riso di Vivi e lascia vivere

Il sartù di riso di Laura Ruggero, il personaggio di Elena Sofia Ricci, è il protagonista della fiction di successo Vivi e lascia vivere. Scopriamone tutti i segreti!

Il sartù di riso deve essere bello alto e grosso, con uova sode, polpettine, piselli, provola, parmigiano e fegatini… “rrobb’ ‘e Napule, gnorsì. Si cucine comme vogl’i’“. Se si parla del sartù di riso napoletano non si può non riprendere Eduardo De Filippo che con le sue descrizioni ci fa già venire l’acquolina in bocca. Gli appassionati di fiction ben sapranno che Elena Sofia Ricci è stata protagonista della serie Vivi e lascia vivere dove il personaggio che interpreta, Laura Ruggero, è un’ex cuoca che mette in piedi una sua attività vendendo sartù per le strade di Napoli.

Scopriamo allora qualche segreto legato alla fiction e la ricetta del piatto tipico partenopeo!

Il sartù in Vivi e lascia vivere

La fiction ambientata a Napoli è stata occasione per Elena Sofia Ricci per scoprire il piatto tradizionale: a TV Sorrisi e Canzoni l’attrice ha spiegato che il suo preferito è il sartù rosso con il ragù.

La Ricci, però, generalmente predilige una cucina più salutista e ha dichiarato che ai fornelli… è piuttosto negata!

Il successo con la fiction in TV l’ha però resa orgogliosa di esser uno spunto per tante donne: “Questa fiction è un po’ come il sartù: a strati. C’è la commedia, il thriller, il dramma, ben conditi“, ha spiegato alla rivista.

Elena Sofia Ricci
Elena Sofia Ricci

La storia e la ricetta del sartù di riso

Il riso arrivò a Napoli già con gli Aragonesi, ma l’idea di utilizzarlo come ingrediente per il timballo non entusiasmò i napoletani, amanti di altri formati di pasta. Secondo la tradizione il sartù fu creato per la prima volta per la regina Maria Carolina all’epoca dei Borbone e da allora fu un vero successo facendolo diventare un piatto amato da tutti. Ma come si prepara?

Ingredienti (per 8 persone)

  • 500 g di riso carnaroli
  • 200 g di piselli
  • 3 uova + 125 grammi
  • 150 g di mozzarella
  • 320 g di costine di maiale
  • 700 g di biancostato di manzo
  • 340 g di salsicce
  • 300 g di cipolle
  • 60 g di olio
  • 1 l di passata di pomodoro
  • 70 g di vino rosso
  • 200 g di macinato di manzo
  • 75 di mollica di pane
  • 1 uovo
  • 30 g di Parmigiano Reggiano
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio per friggere q.b.
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
Sartù di riso
FONTE FOTO: https://it.m.wikipedia.org/wiki/File:Sart%C3%B9_di_riso_alla_napoletana-3.jpg

Preparazione del sartù

  1. Per prima cosa preparate il ragù: fate soffriggere la cipolla tritata in una pentola capiente con un filo d’olio. Aggiungete le costine, il macinato e il biancostato. Fate rosolare bene la carne su tutti i lati per alcuni minuti.
  2. Sfumate con il vino e aspettate che l’alcol evapori prima di aggiungere la passata di pomodoro. Insaporite con un pizzico di sale, socchiudete con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco moderato per 4 ore. Trascorso questo tempo, togliete tutti i pezzi di carne e tenete la salsa da parte.
  3. Ora dedicatevi alla preparazione delle polpettine: lasciate in ammollo la mollica di pane per 10 minuti in acqua fredda dopodiché strizzatela direttamente con le mani. Mettete il macinato in una terrina, unite un uovo sbattuto, il prezzemolo tritato, il Parmigiano grattugiato e la mollica.
  4. Impastate con le mani e formate delle piccole polpettine del peso di circa 4 grammi ciascuna. Friggete le polpette in olio ben caldo per circa 3 minuti o comunque fino a quando non risulteranno belle dorate. Tenete le polpette da parte.
  5. A questo punto preparate due uova sode poi scolatele, passatele sotto l’acqua fredda, sbucciatele e tagliatele a pezzetti. Riprendete la salsa di pomodoro, mettete la pentola sul fuoco, versatevi il riso all’interno e fate cuocere mescolando di continuo fino a quando il riso non avrà assorbito il condimento. Se necessario aggiungete un po’ di acqua calda durante la cottura.
  6. Insaporite con sale e pepe, versate il riso in una ciotola e lasciate intiepidire. Sbattete il resto delle uova e insaporite con un pizzico di sale. Prendete un bello stampo delle misure di circa 12 cm di altezza e 20 cm di diametro, imburratelo e versatevi all’interno un primo strato di riso realizzando la base e coprendo i lati esterni.
  7. Tagliate la mozzarella a dadini e la salsiccia a rondelle. Versate al centro della base di riso una prima parte delle uova sode poi aggiungete i piselli, le polpettine, le salsicce e la mozzarella a strati.
  8. Completate con un ultimo strato di uova sode e coprite con il riso che avete ancora a disposizione avendo cura di sigillare bene i bordi. Infornate a 180°C per 60 minuti.
  9. A cottura completata togliete dal forno e lasciate riposare almeno per una decina di minuti prima di togliere dallo stampo e tagliare a fette. Buon appetito.

FONTE FOTO: https://it.m.wikipedia.org/wiki/File:Sart%C3%B9_di_riso_alla_napoletana-3.jpg

ultimo aggiornamento: 02-06-2020