Ingredienti:
• 500 g di farina 00
• 230 g di zucchero + 2 cucchiai
• 220 g di burro
• 2 uova
• 2 albumi
• 2 tuorli
• 1 pizzico di sale
• 1 bustina di lievito per dolci
• 1 cucchiaino di vaniglia
• 30 g di uvetta
• 100 g di noci
• 50 g di amaretti
• 50 g di mandorle
• 50 g di nocciole
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 20 min
cottura: 40 min

La torta di Pejo può essere descritta come una crostata di frutta secca, ma il sapore davvero vi lascerà senza parole.

È vero, la torta di Pejo, almeno a prima vista, potrebbe ricordare una crostata. È all’assaggio però che tutto il suo sapore esplode facendo fare i salti di gioia alle papille gustative. Partendo da una base simile a quella della crostata, la torta di Pejo racchiude un ripieno a base di frutta secca, uvetta e zucchero.

Come è facile desumere dal nome, si tratta di un dolce tipico del Trentino, ancora oggi preparato nelle pasticcerie del territorio. Pare che la prima volta sia stato preparato da due signore, proprietarie di un negozio di dolci a Pejo, seguendo la ricetta di una vecchietta del paese. Il successo fu tale che sul negozio capeggiava la scritta “Se vole’ viver mejo ,magna’ la torta de Pejo”. Cosa dite, vi abbiamo incuriosito?

Torta di Pejo
Torta di Pejo

Come preparare la ricetta della torta di Pejo

  1. Cominciate dalla pasta frolla. In una ciotola mescolate il burro con i 230 g zucchero, quindi unite le uova intere, i tuorli e infine la farina, il lievito, la vaniglia e un pizzico di sale.
  2. Impastate velocemente in modo da non riscaldarlo troppo, quindi avvolgete il panetto nella pellicola e mettetelo a riposare in frigorifero per almeno un paio di ore.
  3. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Montate a neve gli albumi con i due cucchiai di zucchero avanzati e tenete da parte.
  4. Tostate in padella la frutta secca per qualche minuto, senza farla bruciare, poi tritatela insieme agli amaretti in un mixer fino a che non avrete ottenuto uno sfarinato grossolano.
  5. Unite il tutto agli albumi, amalgamando anche l’uvetta, e mescolate delicatamente in modo da non smontare il composto.
  6. Recuperate la pasta frolla, staccatene un terzo e tenetelo da parte. Stendete la porzione più grande fino a raggiungere uno spessore di circa un centimetro quindi trasferitela in uno stampo per crostata. A voi la scelta se imburrarlo o infarinarlo oppure rivestirlo con carta forno.
  7. Rimuovete gli eccessi del bordo e versate nell’incavo il ripieno preparato.
  8. Con l’impasto rimanente formate delle palline di circa 2 cm di diametro e adagiatele sulla torta non troppo vicine le une alle altre.
  9. Cuocete la torta di Pejo, questa sorta di crostata con frutta secca, a 180°C per 35-40 minuti.
  10. Lasciate raffreddare completamente il dolce, meglio se per una giornata intera, prima di consumarlo.

Preparatela anche in versione gluten free con la nostra ricetta apposita della pasta frolla senza glutine.

5/5 (1 Review)

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
Gusto e salute Torte

ultimo aggiornamento: 17-11-2020


Non chiamatela pizza! Ecco come preparare la pinsa romana

Lasagne, che passione! Ecco 10 ricette che vi faranno sognare