Ricetta salva tempo: Zabaione al moscato

Lo zabaione al moscato è un dessert rapidissimo, profumato e goloso.

chiudi

Caricamento Player...

Preparare lo zabaione al moscato è davvero veloce, però bisogna avere un po’ di pratica nello sbattere le uova a mano e fare molta attenzione al calore del bagnomaria. Il segreto per riuscire a sbattere con la frusta a lungo senza indolenzire il braccio è tenere il polso molto morbido e fare un movimento fluido e continuo senza irrigidire la spalla o il gomito. Tenete inoltre la ciotola in basso e vedrete che sarà molto più facile. Accompagnate questa crema deliziosa con del Moscato d’Asti naturalmente!

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: /

TEMPO DI PREPARAZIONE: 15′

INGREDIENTI ZABAIONE AL MOSCATO per 4 persone

  • 1 uovo intero e 4 tuorli
  • una tazzina moscato
  • 80 g di zucchero bianco fine
  • cannella in polvere

PREPARAZIONE ZABAIONE AL MOSCATO

Per preparare lo zabaione al moscato iniziate preparando il bagnomaria: in una casseruola piuttosto larga e bassa, al cui interno disporrete un recipiente che si presti a essere immerso a bagnomaria, mettete dell’acqua a scaldare.

Prendete il recipiente che andrà poi posto a bagnomaria e all’interno mettete i 4 tuorli e l’uovo intero con lo zucchero cominciate a montare le uova con una frusta, a mano e delicatamente. Versate il vino moscato sulle uova, a filo, e senza smettere di mescolare, poi aggiungete la cannella in quantità desiderata.

Ora iniziate la vera e propria fase del bagnomaria: immergete il recipiente con il composto nell’acqua contenuta nella casseruola, badando che quest’ultima non trabocchi. Continuate a mescolare fino a quando lo zabaione al moscato sarà spumoso, stando attenti a non farlo mai bollire!

Una volta pronto, suddividete lo zabaione al moscato in quattro ciotoline e cospargetelo con un poco di cannella. Servitelo subito così o accompagnato con dei biscotti secchi.

Se volete provare a conoscere le interessanti caratteristiche del moscato, potreste provare a leggere: “Il Moscato e le sue mille sfumature“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!