Arancini di Carnevale marchigiani

SHARE

Di dolci tipici del periodo carnevalesco ce ne sono a bizzeffe: oggi scopriamo come fare i deliziosi arancini di Carnevale marchigiani.

chiudi


La ricca tradizione dolciaria delle Marche ci offre questa favolosa bontà: gli arancini di Carnevale! Chiaramente non hanno nulla a che vedere con gli arancini di riso famosi nella gastronomia sicula: difatti si chiamano arancini non perché ricordano un’arancia, ma proprio perchè… la includono tra gli ingredienti. Difatti, questa morbida pasta viene spolverizzata con la buccia grattugiata di arance non trattate, un elemento che offre un intenso profumo a questo dessert fritto.

Con la bontà, anche se è Carnevale, non si scherza!

Vediamo insieme come preparare questa ricetta di carnevale tipica della cucina tradizionale marchigiana!

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 10′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′ (+ lievitazione)

INGREDIENTI:

  • 500 gr di farina 00
  • 250 ml di latte a temperatura ambiente
  • 200 gr di zucchero semolato
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 2 arance non trattate (scorza)
  • 1 bustina di lievito disidratato di birra
  • cannella a piacere (opzionale)
  • 40 gr di burro
  • olio di semi di girasole o di arachidi per friggere

Preparazione: Arancini di Carnevale marchigiani

Per preparare i vostri arancini di Carnevale, per prima cosa togliete il burro dal frigo, perché dovrà ammorbidirsi.

Versate sulla spianatoia la farina 00, 50 gr di zucchero, il lievito di birra in polvere, il latte a temperatura ambiente, le uova e il burro ormai morbido. Se vi piace, unite anche un pizzico di cannella, che si sposa molto bene con il sapore dell’arancia. Mescolate il tutto, impastando per bene, e lavorate per qualche minuto. Ricoprite l’impasto con un canovaccio e lasciate a riposo fino a che non avrà raddoppiato – all’incirca – il suo volume.

Stendete la pasta sullo stesso canovaccio. Spolverizzate la superficie della pasta con lo zucchero rimanente e la buccia di arancia non trattata, ben grattugiata.

Arrotolate l’impasto su se stesso, aiutandovi col canovaccio, e poi fatelo riposare per un’altra ora.

Scaldate l’olio di semi di girasole o di arachidi. Nel frattempo che arriva a temperatura, tagliate a fette il rotolo, e poi andate a friggere – pochi per volta – gli arancini.

Servite i vostri arancini di Carnevale caldissimi!

Un altro dolce tipico di  carnevale: fritole veneziane

BUON APPETITO!

Fonte foto: Wikipedia (public domain)