Ricetta del baccalà alla vicentina: come cucinare il piatto tipico italiano

Baccalà alla vicentina: un fantastico piatto della tradizione italiana

Ingredienti:
• 400 g di baccalà
• 200 g di cipolle
• 1/2 l di olio di oliva
• 6 filetti di acciughe
• 50 g di formaggio grattugiato
• 100 g di farina
• 1/2 l di latte
• sale e pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 240 min

Il baccalà alla vicentina è un secondo piatto saporito della tradizione vicentina che risale dal XV secolo. Ecco la ricetta!

Oggi prepariamo una ricetta che si identifica con la città di Vicenza, da cui prende il nome. Il baccalà alla vicentina, detto anche baccalà vicentino o stoccafisso alla vicentina, è una ricetta molto semplice alla quale basta solo il sapore del pesce per rivelare un gusto assolutamente speciale.

Non solo questa è una ricetta molto cara ai vicentini, ma è anche molto antica, e addirittura dovrebbe risalire al XV secolo: ed è anche per questo che nel 1987 è nata una confraternita che ha come scopo quello di conservare e promuovere questo piatto. Pensate dunque quanta importanza ha per la cultura locale!

Per realizzare questo piatto è importante decidere per tempo quando cucinarlo, dato che prima di essere utilizzato il baccalà deve subire una preparazione che dura due giorni!

Baccalà alla vicentina
Baccalà alla vicentina

Come cucinare il baccalà alla vicentina

  1. Cominciamo dalla preparazione del baccalà. Mettetelo in ammollo in acqua fredda, cambiando l’acqua circa ogni 5-6 ore e lasciandolo immerso per un paio di giorni.
  2. Una volta fatto questo procedimento, prendete il pesce e rimuovete la pelle, poi incidetelo in lunghezza per facilitare la rimozione delle spine e della lisca. Infine, tagliatelo a cubi di media dimensione.
  3. Passiamo alla preparazione del soffritto: tagliate le cipolle finemente e fatele rosolare con dell’olio. Unite anche un po’ di sale e di pepe, il prezzemolo e le sarde dissalate.
  4. Spegnete il soffritto quando sarà pronto, poi prendete i pezzi di baccalà e passateli nella farina. Disponeteli in un tegame di cotto, o in alternativa in una casseruola capiente, e aggiungete il latte, il soffritto e il formaggio. Infine, versate l’olio di oliva fino a quando i pezzi di pesce non saranno completamente ricoperti.
  5. Fate cuocere il baccalà per circa 4 ore e servitelo caldo, se volete, accompagnandolo con del pane tostato o con della deliziosa polenta a fette. Buon appetito!

Se volete scoprire altre ricette col baccalà provate queste fantastiche polpette di baccalà e patate!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 05-12-2019

X