Cacio e pepe al lime, una versione particolarissima di un piatto tradizionale e quasi sacro per i suoi tanti fan: vale la pena provarla.

La pasta cacio e pepe è un piatto tipico della cucina romana, questa volta l’abbiamo contaminato con sapori caraibici aggiungendo del lime.

Gli spaghetti cacio e pepe vivono di un delicato equilibrio tra la quantità di pecorino e di pepe, che deve essere per entrambi gli ingredienti generosa. Il sapore deciso di questo piatto è smorzato dall’acidità del lime, che svolge un efficace compito equilibratore. Per la pasta potete anche provare tonnarelli cacio e pepe, o bucatini cacio e pepe, ma gli spaghetti restano gli incontrastati re di questo piatto. Per avere al massimo tutti gli incredibili profumi presenti in questo piatto, è preferibile usare pepe nero macinato fresco al momento. È quell’idea in più che in un piatto semplice ma geniale come questo può davvero fare la differenza. Cacio pepe e lime: l’avreste mai detto?

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 25’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 5’

Ingredienti per la cacio e pepe al lime (4 persone)

  • 360 g di spaghetti
  • 130 g di pecorino romano grattugiato
  • 2 lime
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

10 ricette per tenersi in forma

Cacio e pepe al lime

Ricetta cacio e pepe al lime

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco e portatela a bollore. Quando bolle, salatela e buttate gli spaghetti. Ricordatevi di girarli ogni tanto. Secondo la dimensione degli spaghetti, possono richiedere dai cinque ai dieci minuti di cottura.

Nel frattempo, spremete e filtrate il succo di un lime. Versatelo in una ciotola con il pecorino romano grattugiato e una generosa grattugiata di pepe nero macinato fresco al momento. Aggiungete anche un paio di cucchiai dell’acqua di cottura della pasta. Sbattete vigorosamente con una forchetta o una piccola frusta, sino a formare una cremina densa ma non troppo asciutta. Eventualmente, aggiungete altra acqua di cottura della pasta un cucchiaio alla volta.

Importante: preparate il condimento quando avete già buttato gli spaghetti nell’acqua. In questo modo l’acqua di cottura contiene parte del glutine della pasta e quando aggiunta al pecorino contribuisce a rendere la salsa cremosa.

Scolate gli spaghetti mantenendo un po’ della loro acqua di cottura. Versateli nella ciotola e mischiate bene. Se necessario, aggiungete ancora un paio di cucchiai dell’acqua di cottura della pasta. Dividete nei piatti, e guarnite con un’altra spolverata di pepe e di pecorino e con una grattugiata di scorza di lime.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche le tagliatelle ricotta e piselli.

FOTO DA: PINTEREST

Banner generici frutta Image Banner 300 x 250 4
0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 20-04-2017


Vignarola romana

Gnocchi di eddos vegetariani con piselli