Ingredienti:
• 400 g di ricotta fresca
• 350 g di savoiardi
• 350 ml di panna fresca liquida
• 3 arance
• 50 g di zucchero a velo
• 50 g di zucchero 50 g di gocce di cioccolato
• 12 g di colla di pesce (gelatina)
• 1/2 bustina di vanillina
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 30 min

La charlotte alle arance e ricotta con gocce di cioccolato è un dessert bello da presentare e delizioso da gustare, con il suo contrasto di consistenze differenti.

La charlotte alle arance e ricotta con gocce di cioccolato è un dolce di grande delicatezza, adatto a tutti i gusti. Questa torta deve il suo nome alla regina Carlotta, consorte del re Giorgio III, in onore della quale questo dessert venne preparato per la prima volta. Su una base di lingue di gatto o di savoiardi, a seconda del gusto e della consistenza che preferite, viene posata una delicata farcitura di ricotta fresca di panna montata.

A completare il tutto, il delicato aroma delle arance e il gusto del cioccolato fondente. Che aspettiamo? Andiamo in cucina!

Charlotte arance ricotta e cioccolato
Charlotte arance ricotta e cioccolato

Come fare la torta charlotte all’arancia

  1. Foderate una tortiera con le lingue di gatto o con i savoiardi. Spremete un’arancia e poi irrorate i savoiardi che avete sistemato nello stampo.
  2. Mettete in ammollo in acqua fredda la colla di pesce per una decina di minuti, poi strizzatela e scioglietela in un pentolino, a fuoco dolce, con una piccola parte della panna fresca liquida prevista nella ricetta. Lasciate intiepidire.
  3. Montate il resto della panna fresca liquida con lo zucchero a velo e, per aromatizzare, unite anche la mezza bustina di vanillina. Ora potete mescolare tra loro i vari ingredienti: la panna montata, la ricotta e la gelatina sciolta. Unite anche le gocce di cioccolato.
  4. Versate questo composto sulla base di biscotti e procedete alla preparazione della coulis di arance, che vi servirà per completare la torta: 2 arance e 50 g di zucchero in un padellino a sobbollire per circa 10/15 minuti. quando si sarà ristretto, lasciatelo raffreddare e poi mettetelo sopra. Il piatto è pronto, buon appetito!

Provate anche la torta saint-honorè!

0/5 (0 Reviews)

Mai più dieta punitiva!

TAG:
Cosa bolle in pentola

ultimo aggiornamento: 06-01-2020


Risotto con topinambur, una ricetta vegana deliziosa!

Puntarelle saltate in padella