Vittorio Castellani, chef e giornalista originario di Torino, è noto a tutti come Chef Kumalé. Conosciamolo meglio attraverso la sua biografia.

Nato come Vittorio Castellani ma conosciuto da tutti con lo pseudonimo di Chef Kumalé, ama definirsi gastronomade per racchiudere in un unico termine tutte le sue passioni: la cucina, i viaggi e la scrittura. Seduto alla tavola del mondo, lo chef porta la cucina etnica in Italia con rubriche, corsi e programmi radiofonici. Ha anche partecipato per qualche tempo a La prova del cuoco, ma la collaborazione venne bruscamente interrotta. Curiosi di conoscere meglio questo chef?

10 ricette per tenersi in forma

Vittorio Castellani
Fonte foto: https://www.instagram.com/ilgastronomade/

Chi è Vittorio Castellani

Vittorio nasce a Torino il 17 giugno 1962 (sotto il segno dei Gemelli) ma passa gran parte della sua vita a Milano. Inizia a occuparsi di viaggi e cucina nel 1991 e fa la sua prima comparsa pubblica in radio nel 1995 con lo pseudonimo di Chef Kumalé. Il termine è la storpiatura di un intercalare piemontese che significa “come stai” e venne scelto per la sua assonanza con la lingua africana.

Come giornalista (è iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma – Ordine professionale del Piemonte) cura da oltre 15 anni una rubrica su Il Venerdì di Repubblica dedicata alla cucina etnica, mentre come scrittore ha pubblicato e curato diversi libri.

Castellani però è anche e soprattutto un event designer. Ha curato la realizzazione insieme a Carlo Petrini della sezione internazionale del Salone del Gusto di Torino, del Cous Cous Fest in Sicilia e del Festival Girotonno in Sardegna. Con Ortinfestival, organizzato nel 2014 alla Reggia di Venaria, ottiene il patrocinio di Expo Milano 2015.

3 curiosità su Chef Kumalé

– Della sua vita privata non sono noti molti dettagli. È noto che ha una compagna dalla quale ha avuto tre figli.

– Il suo profilo Instagram è dedicato interamente al mondo della cucina etnica.

– Dopo aver vissuto a lungo a Milano, lo chef decide di allontanarsi dalla frenesia metropolitana e trasferirsi ad Abbiategrasso, poco fuori i confini della città.

Fonte foto: https://www.instagram.com/ilgastronomade/

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 13-12-2021


Pierre Hermé e la Patisserie Haute Couture

Tutto su Antonino Cannavacciuolo, lo chef dal carisma irresistibile