Ingredienti:
• 2 uova grandi
• 30 g di farina 00
• una fialetta di estratto di limone
• 1 cucchiaino di lievito per dolci
• 2 bustine di vanillina
• 300 g di mandorle tritate
• finemente
• 200 g di zucchero
• burro fuso freddo q.b.
• latte
• sale
• panna montata (facoltativo)
• frutti rossi (facoltativo)
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 20 min

Cialde di Montecatini: la ricetta dei tipici dolci toscani originari della provincia di Pistoia, tramandata da generazione in generazione.

Oggi vi sveliamo come preparare le cialde di Montecatini: specialità tipica della Toscana e in particolare di Montecatini Terme in provincia di Pistoia. Questi friabili e fragranti dolcetti sono caratterizzati da due dischi sovrapposti dallo spessore di due millimetri e dal diametro di 20 centimetri. Perfetti da accompagnare a bevande calde, vini o gelato, ma a che panna e frutti rossi, sono realizzati sovrapponendo due cialde che, ancora calde, vengono farcite con zucchero e mandorle tritate. La ricetta tradizionale è da anni custodita dalla famiglia Bargilli, che da anni sforna queste sfizioserie. Ecco la nostra versione!

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Cialde di Montecatini con panna e frutti
Cialde di Montecatini con panna e frutti

Preparazione delle cialde di Montecatini: dolci tipici toscani

  1. Per preparare le cialde dolci di Montecatini iniziate setacciando la farina con un cucchiaino di lievito e un pizzico di sale in una ciotola capiente.
  2. A parte sbattete le uova con lo zucchero, la vanillina e l’estratto di limone.
  3. Aggiungete le uova sbattute alla farina poi unite il burro fuso freddo: quanto basta per ottenere una pastella omogenea e priva di grumi. Se necessario aggiungete un goccio di latte per ammorbidire la pastella.
  4. Mettete sul fuoco la pressa apposita per cialde e scaldatela bene da entrambi i lati. Versate un paio di cucchiaini di pastella sulla pressa, chiudetela e fate cuocere per 50 secondi.
  5. Proseguite in questo modo fino a terminare tutta la pastella.
  6. Farcite una cialda con una spolverata di zucchero e uno strato di mandorle tritate, adagiatevi sopra un’altra cialda e fate aderire bene. Coprite le cialde (preferibilmente con un peso) e fatele raffreddare.

Potete servirle così, al naturale, oppure decidere di realizzare un piatto dolce goloso: noi ad esempio abbiamo preso della panna fresca montata e abbiamo realizzato dei generosi strati di panna tra una cialda e l’altra. Infine, come topping, abbiamo chiuso il tutto con una generosa manciata di frutti rossi. Et voilà, il dolce è servito!

In alternativa, vi consigliamo di provare la ricetta dei nostri pancake, per una merenda super!

Conservazione

Le cialde, da sole, si conservano per circa 5 giorni in un luogo fresco e asciutto, magari all’interno di un contenitore con coperchio a chiusura ermetica che conservi la sua consistenza originale. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 30-01-2018


Purè di fave con friarielli piccanti, anche con il Bimby

Biscotti all’arancia e cioccolato profumati al rosmarino