Cioccolatò: Torino invasa dal cioccolato

Torino inondata di cioccolato per dieci giorni con Cioccolatò, la kermesse dedicata al cibo più amato

Amanti del cioccolato, udite, udite: a Torino è partito Cioccolatò, l’evento dedicato al cibo più desiderato di sempre, che per dieci giorni delizierà i palati di chi vorrà inoltrarsi tra gli oltre 4000 prodotti a base di cacao delle 80 aziende più importanti sul mercato. Imprese, artigiani, pasticceri venderanno e faranno degustare le loro prelibatezze ai ghiotti visitatori e il profumo che aleggia su Piazza San Carlo e Via Roma, nel pieno centro di Torino, è da perdere la testa. Sono ormai diversi anni che a Torino si celebra il cioccolato in tutte le sue sfaccettature; si tratta di un prodotto tipico della tradizione piemontese, di cui la capitale sabauda va da sempre molto fiera.

Attività e premi

Non solo shopping e degustazioni, ma anche eventi attività e premi intorno al mondo del cibo degli dei: ci saranno incontri con gli esperti e i maggiori maestri, cultura, giochi didattici per i bambini per conoscere e amare il cioccolato e il made in Italy. Non mancherò la consueta Cioccolata con L’Autore, rassegna letteraria sempre molto seguita e la consegna del Gianduiotto Award premio ambitissimo destinato a chi ha saputo meglio promuovere e valorizzare la tradizione del territorio, riguardo la lavorazione del cacao.

Cioccolatò è un evento che coinvolgei cittadini di Torino e molti enti del capoluogo, dal comune, alla Regione Piemonte, a Unioncamere Piemonte e della Camera di Commercio di Torino, ma anche Ascom Confcommercio, Confesercenti, CNA, Confartigianato e Casartigiani. Si tratta di una ghiotta occasione per fare un tour culinario nella storia e nelle ricette più particolari e ricercate che riguardano un dei cibi da sempre più amati, inizialmente dai nobili signori, poi da tutto il popolo: sua maestà il re Cioccolato.

 

 

Cioccolatò
Fonte: Facebook

Fonte foto: Facebook

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 20-11-2015

Roberta Picco

X