Sono un ortaggio molto utilizzato in cucina, ma siete sicuri di sapere come conservare le carote in modo corretto?

Le carote sono uno degli ingredienti più versatili della cucina e il loro sapore particolare le rende adatte sia per la preparazione di ricette dolci che salate. Solo per questo motivo vale la pena averne sempre una scorta, ma siete sicuri di sapere come conservare le carote in modo corretto? Non basta, infatti, metterle in frigorifero per assicurarsi un prodotto fresco a lungo: scopriamo insieme come procedere.

Carote
Carote

Come conservare le carote in frigorifero

Per essere certi che le vostre carote durino a lungo è fondamentale sceglierle bene all’acquisto. Per questo motivo (ma anche per evitare inutili sprechi di plastica) vi consigliamo di acquistarle sfuse. Assicuratevi che siano ben sode, prive di macchie e rigonfiamenti.

Arrivati a casa poi, se dovessero avere il ciuffo (anche se purtroppo è più unico che raro trovare al supermercato carote con il ciuffo), rimuovetelo e asciugatele per bene con della carta da cucina. L’umidità infatti tende a rendere le carote mollicce. Per lo stesso motivo, le carote vanno lavate solo poco prima di essere utilizzate.

In frigorifero le carote si conservano nel cassetto di frutta e verdura lontano da pomodori, patate e mele che, rilasciando etilene, rendono le carote amare. Se non potete fare altrimenti, mettetele in un sacchetto gelo per proteggerle.

Carote congelate
Carote congelate

Come conservare le carote in freezer

Se in frigorifero le carote si conservano fino a 2-3 settimane, in freezer il tempo si prolunga notevolmente, arrivando ai 2-3 mesi. Per congelare le carote vi consigliamo di procedere come segue:

  1. Lavatele abbondantemente sotto acqua corrente, sbucciatele e privatele delle estremità.
  2. Riducetele poi a fettine di circa mezzo centimetro di spessore e sbollentatele in acqua per qualche minuto. In questo modo ne fisserete il colore e le sostanze nutritive.
  3. Scolatele e raffreddatele sotto acqua corrente per arrestarne la cottura.
  4. Una volta fredde, allargatele su un vassoio e congelatele, riponendole nei sacchetti gelo solo quando si saranno indurite.

All’occorrenza, sciacquate il quantitativo di carote che vi occorre giusto per rimuovere il ghiaccio e finite di scongelarle in frigorifero. Come per tutti i cibi scongelati, anche in questo caso non è possibile ricongelarli.

Le carote congelate si prestano a moltissime ricette come la vellutata di carote, calda e corroborante.

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 04-11-2020


Cesti di Natale: 7 buoni motivi per regalarli

Il cibo da asporto è sicuro? E se il cuoco è positivo?