Siete sicuri di sapere come lessare le verdure nel modo migliore? Ecco tutto ciò che non sapete, ma che è fondamentale in cucina.

Esistono alcuni segreti ancora poco conosciuti su come lessare le verdure. Questo particolare ingrediente è tra i più facili da cucinare. Allo stesso tempo, però, c’è bisogno di tenere a mente alcuni dettagli, fondamentali per una perfetta bollitura. Non tutte le verdure sono uguali e, proprio come altri alimenti – come ad esempio gli ortaggi -, ognuna ha esigenze diverse. Per questo motivo, è importante conoscere bene l’alimento, prima di procedere alla cottura.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Come lessare le verdure
Come lessare le verdure

Il miglior consiglio su come lessare le verdure

Le pietanze che prevedono prodotti bolliti sono tra le migliori. Ancora meglio è se si tratta di verdure, ricche di benefici per l’organismo umano. Cotte in questo modo, tutte le proprietà benefiche restano intatte per poter essere assimilate da chi le mangia. Tuttavia, bisogna conoscere il modo corretto di lessare le verdure.

In linea generale, è meglio usare una pentola in acciaio inox. Il recipiente deve essere riempito con acqua a sufficienza, fino a coprire tutte le verdure. Salate e coprite con il coperchio. In ogni caso, c’è bisogno di una bollitura leggera, per questo motivo la fiamma del fornello deve essere moderata. Ogni alimento prevede diversi tempi di cottura. Ad ogni modo, sarà pronto quando risulterà morbido. Per verificarlo potete usare uno stuzzicadenti o una forchetta.

Come lessare gli alimenti: acqua calda o fredda?

Di qualsiasi alimento si tratti, dovete distinguere due categorie principali: i cibi a foglia o quelli a radice. Le verdure che crescono sotto il suolo, come le rape, vanno lessate partendo da acqua fredda. Queste sono più sostanziose e hanno bisogno di tempi di cottura più lunghi. Vi sono, poi, le verdure che crescono sopra il suolo, come quelle a foglia, spinaci o broccoli, e sono già tenere. Per questo, hanno bisogno di acqua calda e di tempi più brevi, per evitare che si sfaldino.

Questa regola vale per una varietà di alimenti. Nel primo caso, ovviamente rientrano patate e carote, se sono intere (altrimenti procedete con acqua calda), lenticchie, fagioli e ceci. Al contrario, necessitano di cottura in acqua bollente fagiolini, cavoli, fave, piselli e zucchine.

Per quanto riguarda le uova, è meglio tuffarle in acqua fredda. Se volete una carne tenera, partite da acqua calda; l’acqua fredda, invece, è ottima per chi vuole ottenere un buon brodo. Il pesce va tuffato delicatamente in acqua calda e fuoco molto basso, perché non deve arrivare a bollore.

Come lessare le verdure con il Bimby?

Procedere con questa operazione usando il robot da cucina è molto semplice. Basta riempire il cestello con le verdure, non eccessivamente. Mettete il cestello nel boccale e impostate la cottura a temperatura Varoma per 25 minuti, a velocità 1. Bastano davvero pochi minuti ed ecco spiegato come bollire le verdure con un pratico Bimby.

Una ricetta imperdibile e speciale, provate le verdure al latte di cocco!

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 15-02-2022


Semi di lino: come usarli, come mangiarli e tutte le loro proprietà!

Lo Yuzu, agrume benefico, è il nuovo e imperdibile trend food!