Come pulire il pesce in modo facile: guida passo a passo

Come pulire il pesce: la guida passo a passo

Ecco tutti i passaggi per pulire il pesce in modo semplice, dalla rimozione delle pinne, alla squamatura e infine all’eviscerazione.

La pulizia del pesce è un’operazione spesso ritenuta lunga e difficoltosa tanto da optare per alternative più veloci come chiedere al pescivendolo di svolgerla oppure acquistare il pesce già pulito. Dopo aver letto la nostra guida su come pulire il pesce però vi renderete conto che non è difficile come può sembrare e che richiede non più di 10 minuti per ciascun pezzo.

Come togliere le pinne al pesce
Come togliere le pinne al pesce

Come togliere le pinne al pesce

La prima operazione da svolgere consiste nel rimuovere le pinne (caudali, analisi, dorsali, pettorali e ventrali). Non tutti i pesci le hanno tutte, ma il modo di procedere non varia. Tagliate quelle sul dorso partendo dalla coda, aiutandovi con una forbice, quindi asportate del tutto quella anale, le ventrali e le pettorali. La coda, se desiderate lasciare un elemento “decorativo” potete semplicemente accorciarla.

Come squamare il pesce
Come squamare il pesce

Come squamare il pesce

La seconda operazione da svolgere è la squamatura, ovvero la rimozione delle squame. Potete farlo con un coltello o con l’apposito utensile. In entrambi i casi dovete adagiare il pesce su un tagliere (o direttamente nel lavandino), afferrarne la coda saldamente con la mano sinistra e con la destra sfregate la superficie con un coltello, tenendo la lama rivolta verso l’alto.

Un modo più comodo e che vi eviterà di avere le squame sparse per tutta la cucina consiste nell’acquistare l‘apposito utensile per la rimozione delle squame.

Come eviscerare pesce
Come eviscerare pesce

Come eviscerare il pesce

Senza dubbio questa è una delle operazioni più ostiche. Per i pesci piccoli il modo migliore per rimuovere le interiora e fare un taglio lungo la pancia e poi, con il dito a uncino, estrarle.

La pulizia dei pesci grandi invece può avvenire attraverso l’opercolo, quella fessura sotto la testa. Introducete l’indice piegato a uncino, afferrate gli intestini e tirate delicatamente.

In entrambi i casi, ricordate di sciacquare bene l’interno del pesce sotto acqua corrente prima di utilizzarlo nelle vostre preparazioni.

Provate per esempio a pulire un’orata e utilizzarla per un delizioso secondo piatto, come l’orata al vapore.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 03-10-2019

X