Ingredienti:
• 1 orata
• 3 patate medie
• 6 pomodorini ciliegini
• olio extravergine di oliva q.b.
• 1 mazzetto di prezzemolo fresco
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 2
preparazione: 60 min
cottura: 35 min

Orata al forno con patate e pomodorini: secondo piatto di pesce semplice e perfetto per un pranzo o una cena di pesce.

Siete alla ricerca di una ricetta a base di pesce semplice da preparare. La ricetta dell’orata al forno con patate e pomodorini è perfetta per quando si ha voglia di un piatto di pesce ma non si vuole passare troppo tempo in cucina. Per velocizzare ulteriormente la preparazione potete farvi pulire l’orata dal vostro pescivendolo di fiducia.

Se volete rendere l’orata ancora più gustosa potete farcirla all’interno con pangrattato e prezzemolo e aggiungere agli ingredienti del contorno anche olive nere e capperi.

Vi consiglio di conservare l’orata preparata seguendo questa ricetta in frigorifero al massimo per un giorno. In alternativa all’orata potete provare anche branzino o sgombro.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Orata al forno con patate e pomodorini
Orata al forno con patate e pomodorini

Preparazione dell’orata al forno con patate e pomodorini

  1. Per preparare l’orata al forno con patate iniziate pulendo l’orata: eliminate le interiora poi lavatela sotto acqua fredda corrente. Tamponate l’orata con carta assorbente in modo da asciugarla per bene.
  2. Lavate e tritate il prezzemolo, pelate le patate e affettatele sottilmente, lavate i pomodorini e tagliateli a metà.
  3. Prendete una pirofila e spennellate il fondo con un filo d’olio.
  4. Fate uno strato di patate, adagiatevi sopra l’orata e distribuite i pomodorini, cospargete con olio extravergine di oliva. Salate e pepate.
  5. Infornate in forno già caldo a 200°C per 35-40 minuti. Servite ben caldo e buon appetito.

Se questa ricetta vi è piaciuta potete provare anche l’orata all’acqua pazza.

Conservazione

Consigliamo di consumare il pesce al momento, altrimenti potete conservarla in frigo per 1 giorno al massimo, all’interno di un apposito contenitore con coperchio.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2023 - PC

ultimo aggiornamento: 23-01-2023


Tisana alla malva, un toccasana per la salute

La frittata di Scammaro, una ricetta della tradizione povera campana