Ingredienti:
• 1 coratella di agnello
• 1/2 bicchiere di vino bianco
• 1 cipolla
• 6 carciofi romani
• 200 ml di brodo vegetale
• 1 limone
• 2 spicchi di aglio
• olio evo q.b. sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 30 min

La coratella con i carciofi è una ricetta tipica della cucina laziale a base di quinto quarto di agnello. Ecco come prepararla!

Con il termine coratella ci si riferisce alle interiora degli animali di piccola taglia (solitamente agnello, ma anche coniglio e pollame) per distinguerle da quelle degli animali più grandi, chiamate semplicemente corata. In origine veniva utilizzato unicamente per indicare cuore, fegato e polmoni, mentre a oggi si inseriscono anche milza, reni e animelle.

La coratella è il quinto quarto dell’animale e viene utilizzata specialmente nella cucina laziale, insieme ai carciofi, per dare vita a un piatto tipico della tradizione: la coratella di agnello con i carciofi, appunto.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Coratella
Coratella

Come preparare la ricetta della coratella con i carciofi

  1. Per preparare questa ricetta cominciate con la pulizia dei carciofi. Dopo aver eliminato le foglie esterne, il gambo e le punte, tagliateli a metà per togliere anche la barbetta. Ricavatene quindi degli spicchi piuttosto sottili e metteteli in acqua acidulata con il succo di mezzo limone.
  2. In una padella rosolate l’aglio intero con l’olio, quindi unite i carciofi e lasciateli cuocere per 15 minuti aggiungendo se necessario acqua o brodo. In ultimo, regolate di sale e pepe.
  3. Lavate bene le interiora sotto acqua corrente per poi asciugarle con della carta da cucina e tagliarle a tocchetti. Mantenetele separate perché andranno aggiunte in tempi diversi.
  4. Affettate piuttosto finemente la cipolla e fatela appassire in una padella con 3 cucchiai di olio, quindi aggiungete il polmone e dopo 10 minuti il cuore. Sfumate con il vino e infine aggiungete anche il fegato. Portate a cottura per una decina di minuti aggiungendo del brodo se necessario.
  5. Regolate di sale e pepe e unite i carciofi, proseguendo la cottura per 5 minuti.
  6. Poco prima di portarla in tavola completate con del prezzemolo tritato fresco e una spruzzata di limone.

Siete alla ricerca di altre ricette tipiche della cucina romana? Provate il maritozzi!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Carciofi

ultimo aggiornamento: 19-03-2020


Vediamo come preparare le zeppole di San Giuseppe al forno

Polpette di bulgur e verdure: le avete mai provate?