Coratella con i carciofi: la ricetta originale romana

Come preparare la coratella, un piatto tipico del centro Italia con i carciofi

Ingredienti:
• 1 coratella di agnello
• 1/2 bicchiere di vino bianco
• 1 cipolla
• 6 carciofi romani
• 200 ml di brodo vegetale
• 1 limone
• 2 spicchi di aglio
• olio evo q.b. sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 30 min

La coratella con i carciofi è una ricetta tipica della cucina laziale a base di quinto quarto di agnello. Ecco come prepararla!

Con il termine coratella ci si riferisce alle interiora degli animali di piccola taglia (solitamente agnello, ma anche coniglio e pollame) per distinguerle da quelle degli animali più grandi, chiamate semplicemente corata. In origine veniva utilizzato unicamente per indicare cuore, fegato e polmoni, mentre a oggi si inseriscono anche milza, reni e animelle.

La coratella è il quinto quarto dell’animale e viene utilizzata specialmente nella cucina laziale, insieme ai carciofi, per dare vita a un piatto tipico della tradizione: la coratella di agnello con i carciofi, appunto.

Coratella
Coratella

Come preparare la ricetta della coratella con i carciofi

  1. Per preparare questa ricetta cominciate con la pulizia dei carciofi. Dopo aver eliminato le foglie esterne, il gambo e le punte, tagliateli a metà per togliere anche la barbetta. Ricavatene quindi degli spicchi piuttosto sottili e metteteli in acqua acidulata con il succo di mezzo limone.
  2. In una padella rosolate l’aglio intero con l’olio, quindi unite i carciofi e lasciateli cuocere per 15 minuti aggiungendo se necessario acqua o brodo. In ultimo, regolate di sale e pepe.
  3. Lavate bene le interiora sotto acqua corrente per poi asciugarle con della carta da cucina e tagliarle a tocchetti. Mantenetele separate perché andranno aggiunte in tempi diversi.
  4. Affettate piuttosto finemente la cipolla e fatela appassire in una padella con 3 cucchiai di olio, quindi aggiungete il polmone e dopo 10 minuti il cuore. Sfumate con il vino e infine aggiungete anche il fegato. Portate a cottura per una decina di minuti aggiungendo del brodo se necessario.
  5. Regolate di sale e pepe e unite i carciofi, proseguendo la cottura per 5 minuti.
  6. Poco prima di portarla in tavola completate con del prezzemolo tritato fresco e una spruzzata di limone.

Siete alla ricerca di altre ricette tipiche della cucina romana? Provate il maritozzi!

ultimo aggiornamento: 19-03-2020