Degustare vino come un sommelier in 3 passaggi

Imparare a degustare vino come un esperto sommelier in tre mosse attivando i sensi della vista, dell’olfatto e infine del gusto.

chiudi

Caricamento Player...

Degustatori di vino non si nasce, ma lo si può diventare seguendo dei piccoli accorgimenti. Non dovete pensare che sia così difficile diventare intenditori di vini, perché anche i meno esperti possono imparare velocemente. Il gusto, l’olfatto, la vista sono i tre punti cardine per imparare a degustare vino e poterne decantare la bontà.

Vediamo come attivare questi tre sensi per imparare a decantare il vino e apprezzarlo in tutte le sue peculiarità.

degustare vino
Fonte foto: https://pixabay.com/it/due-tipi-di-vino-bianco-vino-vetro-1761613/

Degustare vino in tre step: ecco come riconosce l’intensità, i profumi e il gusto.

Come primo step attivate la vista. Versate il vino bianco o rosso in un calice e portatelo all’altezza degli occhi. A questo punto dovrete ruotare leggermente il calice in modo da far girare il vino al suo interno. Vedrete che si formeranno sui bordi dei cerchi che vi serviranno per valutare l’intensità.

Se le gocce formatesi sui bordi scivolano via veloci vuol dire che si tratta di un vino leggero e con poco alcool. Diversamente, se le gocce cadranno più lentamente vuol dire che il vino è più pesante e quindi più alcolico.

A questo punto attivate l’olfatto. Ruotate il calice all’altezza del naso e lasciatevi abbandonare alle sensazioni sprigionate dagli odori e dai profumi del vino come frutta secca, fiori o ciliegie.

La prova finale avviene con il gusto. Per degustare il vino appieno dovrete berne una piccola quantità e trattenerla in bocca per due o tre secondi in modo tale da far assorbire alle papille gustative tutti i sapori.

Dopo aver bevuto il vino potrete apprezzare i sapori di testa, intermedi e finali. Cercate di capire se si tratta di un vino dal sapore dolce o amaro oppure acido o salato.

Infine, degustate il vostro vino bianco accompagnandolo a un buon piatto di pesce fritto preparato in casa oppure a un secondo di carne con un buon rosso.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/due-tipi-di-vino-bianco-vino-vetro-1761613/

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!