Meno 2 kg in tre giorni: ecco la promessa della dieta dei frullati, una terapia d’urto per risvegliare il metabolismo addormentato.

La dieta dei frullati è un regime alimentare dimagrante che può essere seguito per brevi periodi di tempo e che consente di perdere circa 2 kg in tre giorni. Questo infatti è il tempo massimo durante il quale si può sostituire in toto la nostra normale dieta con una completamente liquida, a base di frullati di frutta e verdura.

Ci teniamo a precisare che le informazioni riportate sono a puro scopo informativo e prima di variare in modo significativo la propria alimentazione è sempre opportuno consultare il medico o uno specialista.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Dieta dei frullati
Dieta dei frullati

Come funziona la dieta dei frullati?

Come detto, la dieta dei frullati prevede di sostituire i tre pasti principali e i due spuntini con dei frullati di frutta fresca e verdura. In questo modo è possibile perdere fino a 2 kg in tre giorni perché riducendo drasticamente l’apporto calorico ed evitando di assumere cibi solidi, il nostro metabolismo subirà uno shock, riattivandosi.

È questo quindi il principio alla base della dieta dei frullati per dimagrire, ma non è tutto. Chiaramente è di fondamentale importanza scegliere le giuste varietà di frutta e verdura, consumarle appena frullate per evitare che le sostanze volatili spariscano.

Se in questo particolare regime alimentare sono concessi tutti i tipi di verdura, per la frutta il discorso è leggermente diverso. Andranno evitati infatti fichi, uva e banane il cui indice glicemico particolarmente altro potrebbe compromettere il risultato della dieta. Per la preparazione dei frullati, invece, potete ispirarvi ai nostri frullati dimagranti: troverete sicuramente quello che fa al caso vostro!

Infine, sebbene sia una dieta liquida, si raccomanda di consumare almeno un litro di acqua al giorno.

Preparazione frullato
Preparazione frullato

Vantaggi e svantaggi della dieta dei frullati

I vantaggi di questa dieta sono molteplici. In primo luogo è una dieta breve che quindi non costringe a grandi sacrifici. In secondo luogo è comoda, soprattutto durante la stagione più calda, e non è particolarmente costosa. Un ulteriore vantaggio è quello di migliorare i problemi di ritenzione idrica aiutandoci non solo a bruciare l’adipe ma anche a liberarci dei liquidi in eccesso.

Chiaramente questo tipo di dieta ha anche delle controindicazioni ed è per questo che è importante limitarsi a seguirla per 3 giorni, anche se si è soddisfatti dei risultati. La dieta dei frullati infatti è povera di grassi, carboidrati e proteine, fondamentali per il nostro corpo.

Una volta raggiunto il peso desiderato, per mantenere la forma fisica si consiglia di seguire i dettami della dieta mediterranea e dedicarsi a una sana attività fisica.


Tutte le proprietà dell’echinacea, un potente immunostimolante

Errori in cucina: 10 sbagli che commettiamo senza accorgercene