I batteri dell’intestino traggono grandi benefici dalla dieta mediterranea.

A dimostrare che la dieta mediterranea aiuta a mantenere in salute la flora batterica intestinale è uno studio condotto negli Stati Uniti. Questo regime alimentare comporta l’assunzione di una grande varietà di frutta e verdura; così come di pesce azzurro, olio extravergine di oliva  ed in generale di cibi che aiutano il corretto funzionamento dell’intestino. Molti sono i nutrienti che caratterizzano questo tipo di alimentazione, all’insegna della stagionalità dei prodotti e del rispetto dei ritmi della natura.

La Dieta mediterranea in relazione ai batteri dell’intestino

Valutando oggettivamente il caso, senza la compilazione di questionari spesso troppo soggettivi per poter condurre ad una valutazione reale, i ricercatori hanno fatto un’interessante scoperta.

Dieta mediterranea
Fonte foto: https://www.facebook.com/prof.luigifontanaMD.PhD/photos/

La dieta mediterranea è davvero in grado di garantire la salute della flora batterica intestinale. La dieta tipica delle popolazioni occidentali, invece, è spesso particolarmente ricca di zuccheri, colesterolo e grassi, così come di farine raffinate e di cibi confezionati. Questo regime alimentare si traduce così in scompensi a livello dei batteri buoni dell’intestino, con il loro conseguente indebolimento.

Lo studio statunitense sulla dieta mediterranea

Lo studio è stato pubblicato on line il 25 aprile 2018 sul Journal Frontiers in Nutrition. I ricercatori del Wake Forest Baptist Medical Center, in North Carolina hanno confrontato le caratteristiche di animali soggetti all’alimentazione occidentale con altri, nutriti con gli alimenti tipici della dieta mediterranea. Si è così rilevato che il secondo regime alimentare garantisce un maggior stato si salute dei batteri buoni dell’intestino. La percentuale di miglioramento è pari al 7%.

A tal proposito, il dottor  Hariom Yadav, uno dei principali ricercatori di questo studio, spiegandolo al pubblico ha dichiarato che: “Abbiamo circa due miliardi di batteri buoni e cattivi nel nostro intestino. Se i batteri sono di un certo tipo e non propriamente bilanciati la nostra salute può soffrirne. Il nostro studio ha mostrato che i batteri buoni, in primis il lactobacillus, molti dei quali probiotici, sono significativamente aumentati nel gruppo alimentato con Dieta Mediterranea“.

Scopri cosa devi fare se sei venuto a contatto con persone positive al Covid 19


Chi è Alice Agnelli, la “zingara” di A Gipsy in the Kitchen

Festa del Vino e Street Food: un’accoppiata vincente