La dieta della Regina Elisabetta II era davvero molto diversa da quello che ci si potrebbe aspettare: vediamo di capire insieme cosa mangiava Her Majesty.

Quando si pensa a un menù reale è impossibile frenare l’immaginazione: subito nella nostra mente cominciano a comparire lunghi tavoli riccamente apparecchiati, strabordanti di cibo e animati da un via vai di camerieri in livrea che portano succulente portate ai commensali. Ma a “casa” della Regina Elisabetta, una delle più longeve nella storia del mondo e spirata l’8 settembre 2022 lasciando un vuoto incolmabile tra “sudditi” e autorità, era davvero così? Chiedersi cosa mangiava la Regina Elisabetta II è abbastanza naturale vista anche la sua longevità e la salute di cui pare abbia goduto sempre. Vediamo di scoprire insieme la sua dieta!

Cosa mangiava la Regina Elisabetta II?

Per carpire qualche segreto circa la dieta della Regina Elisabetta ci si può affidare ad alcune fonti, come un ex cuoco di palazzo, Darren McGrady autore del libro Eating Royally: Recipes and Remembrances from a Palace Kitchen, diversi ospiti che hanno degustato il menù giornaliero di palazzo oppure dare uno sguardo al documentario Secrets of the Royal Kitchen.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Regina Elisabetta
Regina Elisabetta

In tutti i casi il quadro che se ne delinea è qualcosa di molto diverso da quanto ci eravamo immaginati. La Regina Elisabetta difatti è sempre stata molto abitudinaria. Oltre a esaminare settimanalmente la proposta dello chef, depennando ciò che non gradisce, ci sono alcuni alimenti che sono dei veri e propri tabù. Aglio, cipolla, spezie, ortaggi con piccoli semi come i pomodori e i cetrioli, non sono ben accetti al banchetto reale per via della possibilità di rimanere incastrati nei denti. Anche la pasta e, più in generale i carboidrati, sembrano essere banditi!

Non poteva mai mancare, invece, il salmone bollito: secondo McGrady, la Regina ne è proprio ossessionata. “La Regina lo ama. Specialmente quando è a Balmoral mangia solo quello, o quasi. Molto spesso il principe Carlo andava a pescarlo personalmente, quindi potevo preparare per loro salmone freschissimo“, ha raccontato a US Weekly lo chef che per tanti anni ha cucinato per la Famiglia Reale.

Il menù della regina Elisabetta

La giornata della Regina iniziava con una colazione a base di tè, rigorosamente Earl Grey, senza latte e accompagnato da biscotti, da cereali o da frutta fresca. Pranzo e cena si somigliano molto: proteine, vegetali o animali, accompagnate da verdure. Il tutto rigorosamente scondito.

Il vero sfizio della regina era il tè delle cinque che rappresentava una vera e propria ossessione (un’altra). Oltre al tè macchiato con il latte vengono preparati gli scones, delle focaccine servite con burro e marmellata, e dei tramezzini al cetriolo con i bordi arrotondati. Già, perché pare che servirli con angoli vivi potrebbe essere segno che qualcuno vuole rovesciare il trono!

Anche lei, però, non poteva resistere alla tentazione del cioccolato, in particolare della torta. D’altronde nessuno è infallibile!

Insomma, la dieta della Regina Elisabetta era davvero molto semplice, fatta di piccole porzioni e a basso contenuto di carboidrati. Che sia stato questo il segreto della sua longevità?

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 08-09-2022


Come condire l’insalata? Trucchi e consigli

Tutti gli alimenti flop che hanno segnato la storia del food globale