Niente pasta, pane, carni rosse e formaggi: è la dieta di Karl Lagerfeld, rigidamente ipocalorica, ha permesso allo stilista di perdere 40 kg in 13 mesi.

Karl Lagerfeld, morto a Parigi il 19 febbraio del 2019, è stato un volto noto della moda a livello mondiale e il suo nome è legato soprattutto a Chanel. Sappiamo però che il mondo della moda è piuttosto rigido e fa della cura della propria immagine una vera e propria ossessione. Lo stilista non era certo da meno e, desideroso di indossare quegli abiti che tanto amava, decise di mettersi a dieta. Fu così che l’omeopata Jean Claude Houdret elaborò per lui lo Spoonlight Program, meglio nota come dieta di Karl Lagerfeld.

Dieta di Karl Lagerfeld: come funziona?

Foto di Karl lagerfeld
Foto di Karl lagerfeld

La dieta di Lagerfeld è di tipo ipocalorico e prevede la sostituzione di diversi pasti con bevande e integratori. È formata da tre fasi: una ipocalorica rigida da 800-900 calorie al giorno, una da 1000-1200 calorie e infine un mantenimento da 1600 calorie.

Questo regime alimentare vieta l’assunzione di diversi alimenti come pasta e pane, carni rosse e formaggi grassi a favore di pesce, carni bianche e verdure. Vietati anche alcool e tabacchi, così come fortemente sconsigliata è l’attività fisica. Non è difficile immaginare la motivazione di questa controtendenza: con un’assunzione ridotta di calorie, bruciarne in eccesso porta a problemi di salute anche gravi.

Tra le altre linee guida di questa dieta c’è l’assunzione di molti liquidi sia sotto forma di acqua che di tè e tisane. Non esistono snack spezzafame: questi vengono rimpiazzati da frullati o pillole. Anche gli orari dei pasti sono ben definiti: colazione alle 8, pranzo alle 13 e cena alle 20. Vietato trasgredire.

Tutte queste informazioni e molte altre, corredate da frasi motivazionali scritte dallo stesso Lagerfeld, sono contenute nel libro The Karl Lagerfeld Diet, andato a ruba su Amazon e che ormai è disponibile solo a cifre folli.

Copertina libro The Karl Lagerfeld Diet
Fonte foto: https://www.amazon.it/Karl-Lagerfeld-Diet/dp/1576872513/ref=pd_sbs_14_1/262-4097401-9777549?_encoding=UTF8&pd_rd_i=1576872513&pd_rd_r=dbedac93-512f-11e9-97a2-5b84abf1db59&pd_rd_w=zdVsc&pd_rd_wg=YpoWG&pf_rd_p=37660d27-94f1-4ebe-be01-184b332a9b15&pf_rd_r=YR6Q7SP1XYSKVBBGTCJ5&psc=1&refRID=YR6Q7SP1XYSKVBBGTCJ5

Dieta Lagerfeld: menù di esempio

Ecco un esempio di un menù della dieta seguita da Lagerfeld:
• Colazione: shake proteico da 250 calorie;
• Pranzo e cena: shake proteico da 250 calorie + 200 grammi di verdure in foglia (spinaci, insalata, radicchio, indivia, broccoli) cotte o crude con aromi e spezie o succo di limone.
• Snack possibile: un cetriolo medio + 2 fette di bresaola.

Dopo le prime due settimane vengono introdotti alcuni alimenti come yogurt e petto di pollo, ma anche piccole dosi di olio. Questa seconda fase ha una durata di 4-5 mesi ed è quella che porta alla perdita della maggior parte del peso.

Attenzione: questa dieta potrebbe causare gravi scompensi nutritivi pertanto rivolgetevi al medico e fatevi seguire da un esperto per tutta la sua durata.

Scoprite anche la dieta di Bella Hadid, la famosa modella.

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 03-04-2019


Chi è Gordon Ramsay, il cuoco irascibile dal cuore d’oro!

Arriva la nuova birra unicorno!