Cos'è la dieta Dukan: fasi, alimenti, menù settimanale e controindicazioni

Dieta Dukan: come funziona questo (discusso) regime alimentare

La dieta Dukan è un regime alimentare iperproteico. Scopriamo insieme come funziona, quali sono gli alimenti concessi e l’esempio di un menù.

La dieta Dukan è un regime dimagrante che porta il nome del suo ideatore, l’ex medico francese Pierre Dukan. Condivide con la paleo dieta l’idea di portare le persone ad alimentarsi come gli uomini primitivi, cacciatori e agricoltori, favorendo quindi il consumo di proteine.

La dieta Dukan però è stata ed è al centro di numerose polemiche che ne mettono in luce tutte le possibili controindicazioni. A puro scopo informativo quindi vediamo cos’è la dieta Dukan, quali sono gli alimenti concessi e un esempio di menù settimanale.

Ragazza a dieta
Ragazza a dieta

Come funziona la dieta Dukan

Come accennato, la dieta Dukan è un regime alimentare dimagrante iperproteico. A differenza delle altre diete però non prevede un deficit calorico: le persone raggiungono il peso forma attraverso la regressione alimentare, ossia ripristinando la dieta degli uomini primitivi. Gli alimenti vanno scelti ovviamente tra quelli consentiti dalla dieta e sono cibi ad elevato contenuto proteico.

Le fasi della dieta Dukan

La dieta Dukan, poi, è suddivisa in diverse fasi.

  • La prima, detta fase di attacco, ha una durata breve e permette di scegliere tra solo 72 alimenti, tutti proteine.
  • La seconda, detta fase di crociera, alterna fasi di attacco ad altre che includono verdure.
  • L’ultima fase invece è detta di consolidamento e prevede la reintegrazione graduale di tutti gli alimenti esclusi secondo proporzioni specifiche dettate dalla perdita di peso avuta.

Dieta Dukan: alimenti

Gli alimenti consentiti dalla dieta Dukan variano in base alla fase in cui ci si trova. Nella prima è consentito il consumo di cibi altamente proteici come carne di vitello, di manzo, di cavallo, pollo, tacchino, pesce e frutti di mare, ma anche latticini a base di latte scremato, tè e caffè.

Durante la seconda fase è permesso il consumo di verdure, ma vanno evitati legumi (piselli, lenticchie e fagioli), cereali e patate. L’ultima fase prevede la reintroduzione graduale di tutto quanto vietato fino ad ora come la frutta.

Restano limitati a due volte alla settimana i farinacei (pane, pasta, riso, legumi).

Dieta Dukan: menù settimanale

Abbiamo già visto come le quantità di questa dieta non siano fissate, ma lasciate a discrezione del paziente. Un menù tipo potrebbe essere così strutturato:

  • Colazione: caffè o tè senza zuccheri, latticini magri, prosciutto sgrassato o uova.
  • Pranzo: pesce o carni magre oppure formaggio magro.
  • Cena: uova, carne di pollo, pesce o crostacei o yogurt.

Controindicazioni di questa dieta iperproteica

Questo regime alimentare è stato ed è al centro di numerose polemiche e, se da un lato consente una repentina perdita di peso, dall’altro presenta una lista molto lunga di controindicazioni. Si può infatti incorrere in diverse carenze, come di fibre, carboidrati, acqua, acidi grassi (omega 3 e 6), vitamine idrosolubili che si riflettono direttamente sul corpo, portando ad un affaticamento degli organi.

La dieta Dukan pertanto è da limitarsi a brevi periodi di tempo e può essere seguita solo da soggetti perfettamente sani. È assolutamente sconsigliata a donne incinta o che allattano, a soggetti che soffrono di disturbi circolatori, cardiaci, renali o del fegato nonché ai diabetici.

Come detto, l’articolo sulla dieta Dukan è a puro scopo informativo e non va a sostituirsi al parere del medico. I più curiosi potranno comunque sperimentare una delle tante ricette come il pane dukan.

Spesa intelligente e fake news: scarica QUI la guida per difendersi ai tempi del coronavirus.

ultimo aggiornamento: 19-04-2020