Qual è la differenza tra avena e avena integrale?

L’avena è un cereale dalle molteplici proprietà. Scopriamo insieme quali sono le differenze tra l’avena e l’avena integrale e come utilizzarla in cucina.

L’avena, nome scientifico avena sativa, è un cereale di cui si ha traccia già ai tempi degli antichi greci. A causa del notevole fabbisogno di acqua, la sua coltivazione viene via via abbandonata a favore di altri cereali quali frumento e orzo. Resta comunque alla base dell’alimentazione dei cavalli.

In commercio troviamo l’avena in chicco e i fiocchi di avena. Entrambi possono essere o non essere integrali, la differenza sta nelle sostanze nutritive in essa contenute. Scopriamone qualcosa in più!

Avena
Fonte foto: https://pixabay.com/it/farina-d-avena-avena-porridge-sano-3171723/

Avena: proprietà

Il consumo di avena sta via via tornando a salire grazie alla riscoperta delle sue molteplici proprietà. È una fonte di carboidrati a lenta digestione, perfetti per evitare il picco glicemico nocivo soprattutto a coloro che soffrono di diabete. Ha anche un alto contenuto di fibre, ideale per aiutare la digestione e far funzionare correttamente l’intestino.

È un cereali ricchissimo di proteine, ideale quindi per coloro che seguono un ‘alimentazione vegetariana o vegana e sono in cerca di validi sostituti delle proteine animali. Abbinata ai legumi inoltre permette di ottenere amminoacidi completi.

L’avena di contro ha un unico aspetto: i soggetti che soffrono di intolleranza al nichel dovrebbero evitare l’assunzione di questo cereale.

Avena integrale

L’avena integrale contiene molte più sostanze nutritive rispetto al chicco raffinato, proprio come avviene con tutti i cereali. Il consiglio è quindi di preferirla sempre al cereale raffinato, così da poter godere appieno di tutti i benefici.

Per quanto riguarda il gusto, come tutti i prodotti integrali ha un sapore leggermente diverso a quella tradizionale; insomma, c’è chi preferisce una e chi l’altra!

Avena in cucina

L’avena in cucina trova diversi utilizzi a seconda che sia in chicco o in fiocchi. Il chicco di avena, integrale o raffinato, può essere utilizzato nelle minestre o nelle zuppe come sostituto del riso. Ottimo in abbinamento ai legumi per creare piatti sostanziosi e nutrienti.

L’avena in fiocchi invece può essere utilizzata per preparare il famoso porridge, cioè la zuppa di avena, oppure come base per la preparazione del latte vegetale fatto in casa. Vi basterà ammollare l’avena tutta la notte, quindi frullarla con un mixer a immersione e filtrarla per ottenere il latte di avena fatto in casa.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/farina-d-avena-avena-porridge-sano-3171723/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 16-12-2018

X