Ingredienti:
• 400 g di semola di grano duro
• 400 g di farina 00
• mezzo cubetto di lievito di birra
• 80 ml di olio EVO
• 1 pizzico di zucchero
• 300 g di pomodorini ciliegini
• 500 g di formaggio tuma o di scamorza
• 30 g di filetti di acciughe
• 400 g di scarola riccia
• sale q.b.
• pepe q.b
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 15 min
cottura: 40 min

La focaccia messinese o pizza messinese è incredibilmente saporita, porta in tavola tanta allegria e da sola è un pasto completo.

La focaccia messinese è un ricco piatto della tradizione alla quale sono molto legati tutti gli abitanti di questa splendida città siciliana. La ricetta originale prevede l’uso della tuma, che consigliamo assolutamente di usare. È, però, un formaggio difficile da trovare fuori della zona di produzione, e se volete fare questa focaccia lontano da Messina, potete sostituirlo con della scamorza.

In teoria, potreste usare anche della mozzarella, ma è troppo acquosa. Eventualmente, tagliatela a piccoli dadini e, per fargli perdere liquidi, lasciatela scolare per 5-6 ore oppure utilizzate quella apposita per pizza.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Focaccia messinese
Focaccia messinese

Preparazione della ricetta della focaccia messinese

  1. In una ciotola setacciate le due farine e mischiatele bene.
  2. Sciogliete il lievito in 300 ml d’acqua leggermente tiepida.
  3. Versate sulle farine 50 ml d’olio EVO, un pizzico di zucchero, e un po’ alla volta l’acqua con il lievito. Mischiate con le mani.
  4. Versate l’impasto per la focaccia messinese sul piano di lavoro e cominciate a impastare. Dopo circa 5 minuti aggiungete il sale, e continuate a impastare e a tirare l’impasto per altri 5 minuti fino a che non sarà be incordato (ovvero quando sarà elastico e uniforme).
  5. Mettete l’impasto a forma di palla all’interno di una ciotola pulita eseguendo con un coltello un taglio a croce sulla sua superficie.
  6. Coprite la ciotola con un canovaccio pulito e mettetela nel forno spento. Accendete la luce del forno in modo che il suo leggero calore favorisca la lievitazione. Lasciate lievitare per 2 ore o comunque fino al raddoppio.
  7. Prendete una teglia e ungetela d’olio. La carta forno aiuta, ma rende il fondo della focaccia meno croccante.
  8. Stendete con le mani l’impasto nella teglia, sino a coprirla per intero. Dovete usare solo la punta delle dita. Rimettete nel forno spento e fate lievitare per 30 minuti.
  9. Nel frattempo, tagliate a dadini la tuma o la scamorza. Tagliate a pezzetti i filetti di acciughe. Lavate la scarola riccia, sminuzzatela e conditela con un filo d’olio, sale e pepe. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà e salateli.
  10. Trascorsi i 30 minuti, prendete la teglia. Preriscaldate il forno a 200° C. Spargete uniformemente gli ingredienti appena preparati sulla focaccia, ma usando solo la metà del formaggio. A filo condite con olio EVO. Mettete in forno e cuocete per 30 minuti.
  11. Tirate fuori la teglia del forno e distribuite sulla focaccia l’altra metà del formaggio. Rimettete in forno e fate cuocere per altri quindici minuti. Quando cotta, fate intiepidire per 2-3 minuti, tagliate e servite.

Volete un’altra ricettina golosa e lievitata? La pizza di Bonci non ha rivali!

Conservazione

Consigliamo di conservare la focaccia siciliana per massimo 1-2 giorni in frigo, ben coperta dalla pellicola trasparente. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 27-05-2022


Bourguignonne, una ricetta svizzera all’insegna della convivialità

Zuppa di ceci: un piatto caldo spettacolare!