Ingredienti:
• 300 ml di panna per dolci
• 100 ml di latte
• 150 g di cioccolato bianco
• 2 cucchiai di latte condensato
• colorante alimentare blu in gel
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 10 min
kcal porzione: 250

Il gelato al puffo è blu, dolcissimo e fresco, oltre che il preferito di tutti i bambini. Ecco la ricetta facile e veloce per preparalo in casa!

Dall’aspetto brillante e invitante, ogni bambino lo ha sognato osservando dal basso la vetrina della gelateria. Ma che gusto è il gelato al puffo? In realtà, in base al gelataio si possono incontrare differenze anche sostanziali nel sapore. Il denominatore comune però è sempre il colore: il gelato al puffo infatti è sempre blu, come i famosi personaggi dei cartoni animati tanto detestati da Gargamella. E poi, ovviamente, è sempre dolce, in modo spiccato. Noi, per conferire a questo gelato fatto in casa la deliziosa nota zuccherina abbiamo usato del cioccolato bianco, anch’esso molto amato dai più piccoli.

E poi, se lo preparate in casa avete la certezza di cosa c’è dentro e quindi potrete concedervelo o offrirlo ai bambini con qualche preoccupazione in meno.

9 ricette autunnali per la tua tavola

gelato al puffo
gelato al puffo

Come fare il gelato al puffo

Anche se tra il latte condensato e il cioccolato bianco vi sembra che il risultato potrebbe essere troppo dolce, fidatevi di noi. Una volta congelato, il composto risulterà meno dolce rispetto a quando è appena fatto.

  1. In un pentolino, fate scaldare il latte e fate sciogliere al suo interno il latte condensato.
  2. Unite anche la panna e il cioccolato bianco spezzettato.
  3. Quando il cioccolato si sarà sciolto alla perfezione, allontanatevi dal fuoco.
  4. Per ultimo, unite il colorante blu. Noi consigliamo quello in gel perché ha una resa migliore: ne basterà poco per ottenere un colore migliore. In alternativa, usate quello che riuscite a reperire al supermercato ma è fondamentale non esagerare con le dosi: se tutti questi anni di Bake Off ci hanno insegnato qualcosa è di non esagerare con il colorante per altrimenti, o modificherete il sapore del dolce, rendendolo amaro.

A questo punto, le possibilità si dividono: vediamo come procedere se avete la gelatiera oppure se non ce l’avete.

Gelato al puffo senza gelatiera

  1. Se non avete la gelatiera, a questo punto potete riporre il composto in un contenitore capiente e adatto al freezer.
  2. Ogni 30 minuti per le 2 ore successive tiratelo fuori e rimescolatelo. Questo servirà a evitare che si creino dei cristalli.
  3. In alternativa, lasciatelo in freezer tutta la notte. Il mattino seguente tiratelo fuori, tagliatelo in blocchi e frullatelo all’interno di un mixer potente (anche il Bimby va bene) finché non sarà cremoso.

Gelato al puffo con la gelatiera

Se avete la gelatiera inserite il composto al suo interno e, calcolate i tempi in base alle impostazioni della vostra gelatiera. Generalmente, sui 20 minuti a velocità 1/2 potrebbero essere sufficienti. Se invece ne possedete una ad accumulo ricordateli di riporla in frigo per tempo.

Conservazione

Conservate il gelato blu in freezer per circa 10/15 giorni. Siccome tenderà a solidificare, ogni volta che lo tirate fuori dal congelatore vi consigliamo di frullarlo fino a renderlo cremoso.

0/5 (0 Reviews)
Gelato

ultimo aggiornamento: 15-06-2021


Pasta con le alici (facile e veloce): da provare!

Deliziose gallette di riso con gamberi e avocado: perfette per stuzzicare l’appetito!