Il ristorante Casa Vissani propone, per Pasqua, un menù legato alle tradizioni del territorio umbro.

Casa Vissani è il locale giusto per vivere una Pasqua 2018 ricca di sapori, abbinati alle tradizioni gastronomiche del territorio umbro. Il ristorante bistellato si trova a Baschi, in provincia di Terni, in una vera e propria Casa. Qui è possibile trascorrere piacevoli momenti dedicati al buon cibo, in abbinamento ad attimi di relax. Infatti, oltre al ristorante sono presenti camere di altissimo livello e grande eleganza.

Il Maestro Gianfranco Vissani, insieme al suo staff, in occasione della giornata di Pasqua 2018, accompagnerà i suoi commensali in un percorso di grande qualità, con piatti preparati con materie prime pregiate e raffinate. Le proposte dello chef abbinano la tradizione all’innovazione, con classe e maestria.

Il menù di Pasqua del ristorante bistellato Casa Vissani

Il menù di Pasqua 2018, proposto dallo chef Gianfranco Vissani coinvolgerà tutti quanti, con abbinamenti in grado di soddisfare anche i palati più difficili.

Un flûte di Franciacorta, accompagnato da stuzzichini di benvenuto al tavolo farà il suo ingresso trionfale per dare inizio ad un convivio senza eguali.

Aragosta e patate sotto la cenere con soia e zenzero seguiranno a ruota; per poi passare a primi piatti di grande qualità. Fettuccine di nero di seppia, mirepoix di capesante e rapa rossa, cappelletti in brodo di tè agrumato con cipolla, birra e groviera alle mandorle, e pasta con lagane, ceci soffiati e friarielli creeranno un trittico speciale e particolare.

Ristorante Casa Vissani
Fonte foto: https://www.facebook.com/RistoranteGianfrancoVissani/photos/

Come vuole la tradizione, l’agnello sarà il protagonista dei secondi piatti. Gigot d’Agneau con purea di patate all’arancia, crispigni, spaccalepri, asparagi selvatici, raperonzoli, cicoria e fiori di mandorlo; oppure costata di chianina, flan di finocchi e parmigiano al pepe del Nepal, wafer di carciofi e rucola, completeranno un vero e proprio tributo all’alta cucina.

Ananas e meringa con more, mirtilli e lamponi al cioccolato bianco e crumble di colomba saranno infine i dolci.

Il costo del menù di Pasqua è di 130 euro a persona, vini esclusi.

I fanciulli al di sotto dei 10 anni sono ospiti graditi e possono godere di un menù interamente dedicato a loro.

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


La Città della Pizza apre i battenti per un fine settimana dedicato al piatto più amato d’Italia

Villa Necchi alla Portalupa è la raffinata location per vivere la Pasqua nel Parco del Ticino