Ingredienti:
• 500 g di farina 00
• 50 g di zucchero (+ 4 cucchiai)
• 60 g di burro (+q.b. per spennellare)
• 1 uovo
• 2 tuorli
• 1 cubetto di lievito fresco
• 250 ml di latte
• 1 pizzico di sale
• 2 cucchiaini di cannella
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 15 min

I kurtos kalacs vengono anche chiamati camini dolci per via della loro particolare forma. Scopriamo tutto su questo dolce ungherese.

Il termine kurtos significa letteralmente camino o corno e allude alla particolare forma di questo cannolo ungherese preparato con una sorta di pasta sfoglia e poi cotto mentre ruota sulla brace. Per quanto riguarda invece la parola kalacs, il riferimento va alla Romania dal momento che questo dolce noce in realtà in Transilvania.

Tipico street food dolce, viene venduto sia nella versione classica sia in altre aromatizzate con cannella, semi di papavero, maniglia, mandorle o cioccolata, tutti aggiunti a cottura ultimata. La ricetta base del dolce ungherese quindi è la stessa e, grazie ai nostri consigli, potrete preparare questo prodotto tipico anche a casa vostra senza bisogno di particolari attrezzi. Pronti a mettervi ai fornelli?

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

kurtos kalacs
kurtos kalacs

Come preparare la ricetta dei kurtos kalacs o kurtoskalacs

  1. Sciogliete in circa metà del latte il lievito e lasciatelo riposare per 10 minuti.
  2. In una ciotola, riunite le due farine, i 50 g di zucchero, uova e tuorli sbattuti con una forchetta e infine il latte poco per volta, prima quello con il lievito, poi il rimanente.
  3. Una volta ottenuto un panetto omogeneo (se utilizzate la planetaria aspettate che si incordi), aggiungete il burro a tocchetti a temperatura ambiente e un pizzico di sale.
  4. Trasferite il tutto in una ciotola e lasciate lievitare per un’ora.
  5. Dividete poi l’impasto in 8 parti e stendetelo con il matterello fino a raggiungere mezzo centimetro di spessore.
  6. Tagliate poi una striscia larga 1,5 cm formando una spirarle, dall’esterno all’interno quindi arrotolatela attorno allo stampo senza mai sovrapporla. Procedete per tutti i pezzi rimanenti.
  7. Spennellateli poi con il burro e passateli in una mistura di zucchero e cannella.
  8. Adagiateli in piedi all’interno del forno e cuocete a 180°C per 15 minuti, girandolo ogni 3 minuti. Sfornate e serviteli ben caldi.

Se non riuscite a procurarvi gli stampi appositi utilizzate delle lattine vuote da 500 ml rivestendole prima con della carta stagnola e poi con della carta forno.

Se questa ricetta vi è piaciuta che ne dite di provare un altro dolce tipico ungherese, la palacinka?

Conservazione

I camini dolci si mantengono per un paio di giorni avvolti nella carta stagnola.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 25-01-2022


I mille volti del succo di pomodoro

Gateau di patate: una ricetta tradizionale incredibile!