Palacinka: la ricetta originale del dolce ungherese simile alle crepes

Scopriamo un dolce tipico ungherese: la palacinka

Ingredienti:
• 400 g di latte
• 160 g di farina
• 2 uova
• 1 cucchiaio di zucchero
• 1 pizzico di sale
• 400 g di composta di albicocche
• burro o olio q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 10 min

La palacinka di origine ungherese è un dolce simile alle crepes. Servite con marmellata o cioccolato sono davvero strepitose.

La palacinka dolce è un dolce tipico ungherese diffuso anche in altre zone europee, soprattutto nei territori della ex Jugoslavia, della Croazia e della Slovenia. In Italia, si trova soprattutto a Trieste, città di confine che ha adottato alcuni dei piatti tipici che ne hanno segnato la storia.

Per preparare la palacinka con la ricetta originale si utilizzano pochi ingredienti come uova, farina, latte e zucchero. Il risultato è una pastella liscia, cotta in padella proprio come se fosse una crêpes e servita con un ripieno di marmellata o cioccolato. La differenza tra crepe e palacinke sta nell’assenza del burro in queste ultime: prepariamole insieme!

Palacinke, le crepes sottili
Palacinke, le crepes sottili (e senza burro)

Come preparare le palacinke

  1. Come prima cosa rompete le uova in una ciotola.
  2. Unite quindi la farina e mescolate bene.
  3. A questo punto versate a filo il latte, mescolando con una frusta da cucina in modo da evitare la formazione di grumi.
  4. In ultimo, aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale. Il risultato sarà una pastella piuttosto liquida che andrà lasciata riposare in frigorifero per almeno un’ora prima di procedere alla preparazione.
  5. Trascorso il tempo di riposo, ungete una padella con un filo di burro o olio. Quando comincerà a sfrigolare, versate un mescolino di pastella e roteate la padella in modo da distribuirla e formare uno strato sottile.
  6. Non appena i bordi inizieranno a sollevarsi, girate la palacinka e proseguite la cottura per un altro minuto.
  7. Tenete in caldo le palacinke e servitele farcite con un velo di composta di albicocche o confettura.

Vi è piaciuta questa ricetta ungherese? Perché non la servite come dolce in una serata a tema, preparando come piatto principale un ottimo gulasch?

ultimo aggiornamento: 06-01-2020