La Biblioteca Reale di Torino presenta la mostra sull'arte della tavola

Torino presenta la mostra sull’arte della tavola

La mostra sull’arte della tavola è un’esposizione sui rituali di Casa Savoia, dedicati al buon gusto.

La mostra sull’arte della tavola è un’esposizione rappresentata presso la Biblioteca Reale di Torino. Si ricostruiscono così le tradizioni tipiche della Corte dei Savoia, con rituali che rimandano alla gastronomia piemontese del Seicento e settecento.

La mostra sull’arte della tavola, tra eleganza e buon cibo

Il percorso, aperto al pubblico fino al mese di settembre 2018, si articola tra oggetti di valore e ricettari inediti. Il periodo storico in cui è ambientato risale al lasso di tempo tra Seicento e Ottocento, cioè il regno di Casa Savoia.

Tutto è focalizzato sull’arte della tavola e della cucina, all’insegna del buon cibo e della regalità. Si racconta delle vicissitudini dei cuochi, nella preparazione dei succulenti piatti per i ricevimenti. Ma non solo, anche degli allestimenti eleganti e raffinati dell’epoca; le porcellane e le stoviglie ricercate e signorili.

Poi ci sono le ricette tipiche del Piemonte, capisaldi della cultura piemontese e della gastronomia. Tra queste ricordiamo il bagnetto verde, ad esempio.

I settori della mostra sono tre, per seguire un tour tra manoscritti, libri, disegni e oggetti di valore rappresentativi di un tempo passato; ma che ha lasciato tracce indelebili nella società di oggi.

Mostra arte della tavola
Fonte foto: https://www.facebook.com/museirealitorino/photos/

La sezione della mostra sull’arte della tavola, dedicata alle ricette tradizionali piemontesi

Questo percorso alla scoperta delle ricette della tradizione del territorio piemontese è situato nei caveau.

Qui prendono vita le attività agricole, così come la caccia e la pesca; ma anche il vino, la cultura del caffè e molto altro su quanto concerne i prodotti d’eccellenza del Piemonte.

I visitatori potranno anche vedere anche il ricettario famoso scritto da Bartolomeo Scappi: rinomato cuoco italiano del periodo del Rinascimento, che introdusse tecniche innovative in cucina, già a quei tempi e diventò cuoco delle cucine vaticane sotto il papato di Pio IV.

ultimo aggiornamento: 27-04-2018