Come e quando conservare e usare i liquidi alimentari per il riciclo. Tutti i migliori consigli per riutilizzarli in cucina e non.

Non tutti sanno che ci sono liquidi alimentari adatti per il riciclo. Si tratta di liquidi che possono essere usati per altri usi in cucina o per sostituire altri ingredienti. Tra questi rientrano l’acquafaba, ricavata dalla cottura o dall’ammollo di legumi, l’acqua di cottura e i liquidi di governo. Ognuno ha caratteristiche diverse che possono esaltare tipi diversi di pietanze, per questo vi sono vari consigli su come riutilizzare questi prodotti.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Liquidi alimentari riciclo
Liquidi alimentari riciclo

Quali sono i liquidi alimentari per il riciclo? Ecco l’acqua di cottura

Tra i più comuni c’è l’acqua di cottura. Qualsiasi cosa stiate cuocendo in acqua la rende maggiormente saporita. Ciò accade con l’acqua della pasta, ricca di amido e adatta per addensare sughi e zuppe. Quella usata per bollire le verdure diventa ricca di vitamine e va usata subito. Risulta molto adatta per arricchire minestre e sughi, rendendoli più salutari. Lo stesso discorso vale per il liquido che accompagna le verdure in scatola.

L’acqua di cottura delle pannocchie è ricca di sali minerali. Questa può essere usata per curare le piante in giardino o per insaporire piatti a base di verdure o di carne. Anche il liquido che accompagna il mais in scatola è ottimo, per arricchire una minestra; tuttavia, è meglio ricavarlo da un prodotto bio. L’acqua di cottura delle patate è ancora più versatile. Ricca di amido è ottima per addensare le zuppe o per preparare pane e pizza o come fertilizzante per le piante. Può essere usata anche per il benessere della persona: usatela per creare trattamenti viso e per immergervi i piedi stanchi.

Altri liquidi da riutilizzare

Anche il liquido contenuto nei barattoli di vari prodotti sottaceti è molto buono. Composto da un miscuglio di aceto, sale, spezie e zucchero, è comunemente detto acquafaba e consiste in un naturale esaltatore di sapidità, che può sostituire l’aceto o il succo di limone come condimento. Usatelo per condire insalate di vario tipo, a base di patate o cavolo, e per la marinatura di pesce, pollo o tofu.

Allo stesso modo, anche i liquidi di pomodori secchi, carciofi o olive sono ottimi per insaporire altre pietanze. Risulta valido per condire il pane, i risotti, le insalate o le verdure bollite. Un’altra attenzione deve essere data, invece, ai liquidi contenuti nelle scatolette di tonno, salmone o altro pesce. Questi non devono contenere sostanze nocive per l’organismo, troppo sale o essere troppo oleosi. In caso siano ottimi, usateli per deliziare i vostri cani o gatti.

Scoprite tutti i segreti della cottura in casseruola!

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 24-02-2022


Tovagliolo portaposate fai da te? Ecco le idee più creative

Come imburrare e infarinare una tortiera: la guida definitiva