Matt Campbell è morto: afflosciatosi a terra a metà percorso della maratona di Londra non si è più rialzato ed è deceduto in ospedale.

Matt Campbell: cuoco semifinalista di Masterchef The Professionals UK, uno dei programmi di cucina più seguiti al mondo, è morto per un collasso.

Alla giovane età di 29 anni, il 22 aprile 2018, mentre stava correndo la maratona di Londra è caduto a terra a causa di un malore, e per lui non c’è stato più nulla da fare. Subito trasportato in ospedale, si è spento poco dopo.

Si trattava della sua seconda maratona, corse entrambe nell’arco di un breve periodo di tempo.

Grande sportivo, appassionato di sci e passeggiate in montagna, lo chef stava correndo in onore di suo padre Martin, scomparso durante l’estate del 2016, insieme al gruppo di un’associazione caritatevole, con l’obiettivo di sostenere e guidare i ragazzi in difficoltà.

Arrivato oltre metà percorso qualcosa è andato storto.

Faceva decisamente caldo rispetto alle medie stagionali.

La sua morte improvvisa lascia un profondo vuoto, non soltanto nel mondo della gastronomia e del buon cibo.

Helen Hokin, curatrice delle relazioni pubbliche dello chef, di fronte alla notizia della sua scomparsa lo ha ricordato come “un uomo adorabile, di buon cuore e con i piedi per terra”.

Matt Campbell
Fonte foto: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10155755972781416&set

Matt Campbell

Cuoco di grande successo, innovatore della cucina britannica, ha iniziato la sua carriera di chef in Francia, lavorando in famosi ristoranti stellati.

Nel 2009, all’età di appena 20 anni, è arrivato secondo al programma della BBC, proprio come Masterchef The Professionals UK, intitolato Young Chef of the Year.

Poi il desiderio di iniziare a correre, frutto della passione per la corsa trasmessa a Matt Campbell dal fratello Josh. Da qui le prime maratone, nel 2016.

La morte del padre, avvenuta nel 2017, lo ha toccato nel profondo, tanto da arrivare a voler dedicare a lui la corsa della maratona di Londra, purtroppo finita in tragedia.

Scopri cosa devi fare se sei venuto a contatto con persone positive al Covid 19


Chi è Simone Rugiati, l’affascinante chef di Cuochi e Fiamme

Al via la tappa della rassegna gastronomica Il Rum è Servito a Campobasso