One pot pasta: ricetta made in USA della pasta cotta in padella

Riuscirà la one pot pasta, una ricetta made in USA, a conquistare l’Italia?

Ingredienti:
• 200 g di pasta corta
• 250 g di pomodorini
• 500 ml di acqua
• 2 cucchiai di olio evo
• 1 cucchiaio di pesto
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 3
preparazione: 1 min
cottura: 15 min

Curiosi di scoprire un modo tutto nuovo di cucinare la pasta? L’idea della one pot pasta arriva dall’America e presto conquisterà anche noi!

Difficile rispondere a questa domanda: la one pot pasta riuscirà a conquistare l’Italia? In Italia quando si parla di pasta siamo più fiscali della guardia di finanza. Sappiamo esattamente come e quanto cuocerla, ma soprattutto come condirla seguendo una particolare ricetta. Ecco perché quando sentiamo parlare di one pot pasta, solo l’accostamento di “pasta” a ben due termini inglesi ci fa storcere il naso. Questa volta però potremmo aver trovato la quadratura del cerchio. Scopriamo perché!

Cos’è la one pot pasta?

Il termine, tradotto quasi letteralmente, significa cuocere la pasta in una sola padella con il condimento. Aspettate ad esclamare “Eresia!”. L’idea nasce sulle barche, dove si ha la necessità non solo di risparmiare combustibile, ma anche di limitare il numero di stoviglie impiegate.

One pot pasta
One pot pasta

Ecco quindi che seguendo determinate proporzioni è possibile cuocere nella stessa pentola pasta e condimento, ottenendo quella che noi siamo soliti chiamare pasta risottata.

I due più grandi sostenitori di queste preparazioni sono Jamie Oliver e Martha Stewart. Quest’ultima ha dedicato un intero libro a questa cottura, asserendo che tutte le ricette di pasta possono essere preparate con successo con la tecnica del one pot. Sono certa che noi eviteremo di essere blasfemi e tentare come primo approccio una carbonara one pot. Tuttavia, per iniziare, una spaghettata con i pomodorini sono certa che vi darà grandi soddisfazioni.

Come preparare la pasta in padella

  1. La regola alla base della riuscita di questa preparazione è la proporzione tra pasta e acqua che deve essere 1:3. Questo significa che per ogni etto di pasta ci andranno 300 g di acqua.
  2. Occorre considerare poi gli ingredienti aggiuntivi. Per esempio, una one pot pasta preparata con i pomodorini richiederà meno acqua rispetto a una preparata con altre verdure. In ogni caso, se dovesse sembrarvi troppo liquida a cottura ultimata basterà alzare la fiamma al massimo e aspettare che evapori.
  3. Per una one pot pasta con i pomodorini mettete in una pentola tutti gli ingredienti e lasciate cuocere scoperto a fuoco medio finché i liquidi non si saranno assorbiti.
  4. Potete arricchire la vostra preparazione con cipolle a fette, funghi champignon, spinaci freschi, mozzarelline, formaggio filante e molto altro. Sbizzarritevi con gli ingredienti che più vi piacciono e il successo è assicurato!

Che ne dite? Proverete questa ricetta? Magari servendo come dessert dei deliziosi brownies?

ultimo aggiornamento: 27-01-2020