Ingredienti:
• 120 g di farina 00
• 90 g di burro demi-sel bretone
• 80 g di zucchero
• 2 tuorli di uova biologiche
• 1 cucchiaino di lievito per dolci
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 15 min
cottura: 00 min

Mai sentito parlare della pasta frolla bretone? Vediamo la ricetta facile e veloce e pronta in poche mosse.

Preparare la pasta frolla bretone significa dar vita a una ricetta base diversa rispetto a quella della comune pasta frolla. Si tratta, infatti, di una ricetta dolce che ha tra gli ingredienti più burro (possibilmente salato) e che conta della presenza del lievito. Due differenze che rendono l’impasto di una consistenza diversa e in grado di fare da base per crostate e biscotti dal cuore morbido ma dalla struttura estremamente croccante.

Si tratta di una preparazione ancora poco utilizzata ma che può fare davvero la differenza rendendo dolci e biscotti così buoni da non poterne più fare a meno. Andando alla preparazione, il burro che si dovrebbe usare è quello demi-sel bretone. Questo, però, non è sempre facile da reperire. In alternativa, quindi, si può optare per il classico burro, aggiungendo del sale all’impasto. In questo modo non si perderà il classico sapore di questa frolla, la cui sapidità è uno dei maggior punti di forza.

Ecco, quindi, come preparare la pasta frolla bretone per biscotti e torte più buoni che mai.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

pasta frolla bretone
pasta frolla bretone

Preparazione della ricetta della pasta frolla bretone

  1. Iniziate prendendo una ciotola capiente e montate insieme il burro con lo zucchero.
  2. Aggiungete i tuorli incorporandoli lentamente e proseguite inserendo anche il lievito e la farina, avendo sempre cura di non smontare il composto che dovrà essere soffice.
  3. Mescolate fino a ottenere un impasto che sia liscio e omogeneo, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per almeno un’ora.
  4. Trascorso il tempo, la pasta frolla bretone è finalmente pronta per fare da base a biscotti, crostate, tartellette e tutto ciò che avrete voglia di realizzare. In genere il tempo di cottura (che può variare in base alla ricetta finale) è di 15 minuti a 180°C.

Conservazione

Ben avvolta nella pellicola trasparente, la pasta si conserva in frigo anche per 4 o 5 giorni. In alternativa si può optare per congelarla avendo cura di estrarla dal freezer abbastanza tempo prima del suo utilizzo.

Se questa ricetta vi è piaciuta provare anche quella della pasta frolla classica!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 27-05-2022


Zuppa di ceci: un piatto caldo spettacolare!

Il dolce mécoulin, il pane valdostano con uvetta