Ecco spiegato perché non bisogna lavare il pollo prima di cucinarlo, grazie a un recente studio scientifico.

Molti di noi ancora non sanno perché non si deve mai lavare il pollo crudo. Ciò è legato alla concezione secondo cui tutto, per essere commestibile, deve essere necessariamente e preventivamente lavato sotto acqua corrente. In questo caso, però, non c’è nulla di più sbagliato. Il contatto con l’acqua, in cucina, può aumentare il rischio di contaminazione da batteri normalmente presenti sulla carne cruda. A dimostrarlo è un recente studio, i cui risultati fanno molto riflettere.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Perché non lavare il pollo crudo
Perché non lavare il pollo crudo

Uno studio spiega perché non lavare il pollo crudo

Se vuoi davvero preservare la salute di tutta la famiglia, non lavare il pollo prima di cucinarlo! A dimostrare l’importanza di questa affermazione è il recente studio condotto in partnership dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti e dalla North Carolina State University. In realtà, questa ricerca si pone tra le fila di vari studi e teorie che, negli anni, hanno invitato a non svolgere questa azione.

Il motivo è presto detto. La carne del pollo crudo presenta in superficie varie specie di batteri, come la salmonella. L’acqua non fa altro che spargere questi batteri, attraverso schizzi e sgocciolamento, aumentando le probabilità di contaminazione a danno di altri alimenti vicini. In questo modo, l’acqua può far scivolare batteri nel lavabo o su altre superfici della cucina, sugli utensili o sul panno che usiamo per asciugare la carne.

Lo studio in questione ha visto protagoniste 300 persone, che dovevano preparare pollo e insalata; a metà veniva spiegato perché ci sono seri rischi quando si lava il pollo crudo e all’altra metà no. Così, il 93% delle persone del primo gruppo non ha lavato il pollo, mentre nel secondo lo ha fatto il 61%. Tra tutti coloro che hanno lavato il pollo, 26 partecipanti hanno provocato una contaminazione dalla carne all’insalata. Alcune contaminazioni sono state provocate da un inefficace lavaggio delle mani, dopo aver maneggiato la carne.

Batteri diffusi dal pollo crudo: come fare per evitarlo

Lavare il pollo crudo prima di procedere a una preparazione, non è mai una buona idea. Se lo fate, ricordate di lavare con attenzione le mani e per almeno 20 secondi. Tuttavia, durante il lavaggio i batteri potrebbero diffondersi su altre superfici. Per questo motivo, lavate gli strumenti che utilizzate per maneggiare la carne, prima di usarli per pulire altri alimenti.

Ricordate che gli schizzi d’acqua possono diffondere i batteri sulla superficie del lavabo e, inoltre, non poggiate mai la carne su superfici dove mettereste altro cibo. Se avete bisogno di asciugare il pollo crudo, usate carta assorbente usa e getta; usando un panno in cotone, i batteri potrebbero contaminare anche il tessuto e non potrete riutilizzarlo, se non prima di lavarlo.

Detto questo, potete procedere con una ricetta sfiziosa con questo ingrediente come il pollo alla birra.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 12-07-2022


La dieta di Novak Djokovic: il regime alimentare plant-based del tennista

Tecniche di base per decorare con la panna le vostre torte