Il pudding all’ex spremuta è un dessert originale che richiede un minimo di manualità, ma è buono e  bellissimo da vedere.

Il pudding all’ex spremuta è un dolce davvero originale. Non è facilissimo da fare, ma neanche impossibile, e  potrebbe essere la palestra giusta per far fare un salto di qualità alla vostra cucina. Non fatevi trarre in inganno dalla parola pudding. Nei paesi di lingua anglosassone è usata per preparazioni culinarie anche molto diverse tra di loro, anche se ora indica soprattutto preparazioni dolci. in passato, infatti, faceva riferimento a dei tortini di carne, addirittura risalenti agli antichi romani e chiamati “botellus”.

Per creare i fili di caramello, che sono parte della decorazione di questo dolce, sciogliete dello zucchero in un pentolino antiaderente e quando assume il caratteristico colore dorato intingetelo con i rebbi di una forchetta. Usatela per disegnare i fili su della carta forno bagnate e strizzata muovendo la velocemente la forchetta avanti e indietro. Ripetete più volte sino a formare quasi una  ragnatela. Una volta fatto, staccate i fili e usateli per decorare.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 15′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 15′ + decorazione

INGREDIENTI PUDDING ALL’EX SPREMUTA per 4 persone

  • Le polpa avanzata dalla spremuta di quattro arance
  • Le bucce avanzate dalla spremitura
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 banana matura
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 120 g di farina

PREPARAZIONE PUDDING ALL’EX SPREMUTA

Dai resti della polpa della spremuta di quattro arance spremute, eliminate solo i semi. Mettete la polpa nel bicchiere di un mixer e frullatela sino a ridurla a una purea. Sbucciate la banana, mettetela in una ciotola e schiacciatela con una forchetta.

Versate nella ciotola anche lo zucchero, il lievito per dolci, l’olio e la farina ben setacciata. Dalle bucce di un’arancia grattatugiate la sola parte arancione. Amalgamante tutto e impastate bene: dovete ottenere un impasto consistente.

Ungete quattro stampini monoporzione e riempiteli con l’impasto. Mettete in una pentola a pressione l’accessorio per la cottura a vapore, adagiatevi gli stampini, e cuocete per quindici minuti.

Nel frattempo, dalle bucce di un’altra arancia ricavate delle sottilissime strisce di scorza, solo la parte arancione. Quando i pudding sono cotti, toglieteli dalla pentola a pressione e lasciateli intiepidire. Toglieteli anche dagli stampini e decorateli con le scorze d’arancia e i fili di caramello.

In questo articolo: Come riciclare la buccia degli agrumi, trovate molte idee interessanti su come dare nuova vita alla scorza delle arance.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 15-02-2017


Spiedini di frittata

Pasta salsiccia, taleggio e radicchio rosso