Esiste davvero un rapporto tra cioccolato e dieta? E quale cioccolato non fa ingrassare? Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

La domanda è sempre la stessa: quale cioccolato mangiare se siamo a dieta? La risposta è molto semplice e a confermarla sono alcuni studi nutrizionisti, realizzati sul famoso e amato cacao. Questo ingrediente non sarebbe del tutto nemico della linea, anzi, in alcune condizioni è un ottimo alleato per mantenere il peso forma. Ecco, quindi, quale cioccolato non fa ingrassare e nasconde altri benefici per l’organismo.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Quale cioccolato non fa ingrassare
Quale cioccolato non fa ingrassare

Ma quale cioccolato non fa ingrassare?

Il dubbio è sempre lo stesso: il cioccolato fa ingrassare, vero o falso? Sembra impossibile pensare che esista al mondo un tipo di questo alimento che non ci faccia ingrassare, eppure è così. Secondo alcuni studi realizzati in tempi recenti, la tipologia di questo prodotto che non permette di aumentare il proprio peso è quella con un alto contenuto di cacao. Quindi, quale cioccolato mangiare per non ingrassare?

Gli esperti dicono si deve preferire quello con una percentuale di cacao compresa tra il 45% e il 99%. In questo modo, l’alimento sarebbe anche in grado di aiutarci nel mantenere il giusto peso forma. In particolare, il cioccolato fondente e quello extra-fondente, che hanno una quantità di cacao compresa tra il 70% e il 99%, aiutano a mantenere basso il livello glicemico.

Benefici del cioccolato fondente

A questo punto, siamo in grado di dare una risposta breve e precisa. Se vi state chiedendo ancora se il cioccolato fondente fa ingrassare, l’unica risposta è: no. Al contrario, secondo alcuni studi sarebbe in grado di farci perdere peso. Privo di zuccheri, è in grado di controllare il livello glicemico e ridurre il senso di fame.

Esso è ricco di cacao che, a sua volta, contiene teobromina; si tratta di una sostanza capace di diminuire il livello di colesterolo nel sangue. C’è, poi, l’epicatechina che stimola i muscoli, nello stesso modo in cui vengono stimolati dall’attività aerobica. Insieme ai polifenoli, questa sostanza attiva il metabolismo e induce a bruciare calorie. Vi sono anche varie vitamine, sostanze antiossidanti e sali minerali che aiutano a tonificare il corpo.

Il momento migliore per mangiare cioccolato fondente è la mattina, a colazione; al mattino il metabolismo è più veloce e assumerlo riduce la voglia di mangiare zuccheri per tutta la giornata. Dovete anche sapere quanto cioccolato mangiare al giorno. Possono bastare anche 2-3 quadretti quotidiani, con una percentuale di cacao tra il 70-75% e senza grassi vegetali, per mantenere il proprio peso forma.

Conoscete tutti i tipi di cioccolato esistenti?

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 22-05-2022


Nulla è impossibile: ecco come cucinare in lavastoviglie!

Home Restaurant su Tv8 con Giorgio Locatelli: il rivoluzionario cooking show