Ingredienti:
• 370 g di farina 0
• 180 g di farina di mais
• 320 ml di acqua tiepida
• 60 ml di olio extravergine d’oliva
• 8 g di lievito di birra fresco
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 15 min
cottura: 30 min

Vi presentiamo la revzora, la ricetta facile e veloce della tradizione ligure dal famoso impasto con farina di mais.

Oggi parliamo di tradizioni! In particolare della revzora, la ricetta originale proveniente direttamente da un magnifico borgo della zona ligure. Si tratta di una focaccia soffice e semplice da realizzare con pochi ingredienti genuini. Ciò che caratterizza questo lievitato è il suo impasto fatto con una miscela di farina bianca e farina di mais, insieme a olio, sale, acqua e lievito.

Il nome deriva dalla definizione dialettale della “crusca setacciata” che un tempo sostituiva la farina bianca. La revzora di Campo Ligure originariamente si preparava dividendo l’impasto in parti uguali per ottenere delle piccole focaccine, ma in casa sarà più facile creare un’unica focaccia in una teglia. Ideale da gustare al posto del pane o per una cena sfiziosa da accompagnare con salumi e formaggi.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Revzora ricetta
Revzora ricetta

Preparazione della ricetta della revzora

  1. Sciogliete il lievito in una tazza d’acqua tiepida mescolando con un cucchiaio.
  2. In una ciotola capiente mescolate le due farine, versate l’acqua con il lievito e amalgamate bene tutto.
  3. Aggiungete la restante acqua, l’olio extravergine d’oliva e un cucchiaino di sale.
  4. Impastate fino a ottenere un composto omogeneo e realizzate una palla con le mani.
  5. Lasciate lievitare il panetto coperto da canovaccio in forno spento con la luce accesa per due ore.
  6. Dopo il tempo trascorso ungete con olio una teglia rettangolare da focaccia e trasferiteci all’interno l’impasto.
  7. Allargatelo con le mani unte fino a coprire tutta la teglia e lasciate lievitare mezz’ora.
  8. Stendete nuovamente l’impasto con le dita formando leggermente dei bordini.
  9. Condite con olio e sale e cuocete in forno statico preriscaldato a 200° C per 20 minuti.
  10. Sfornate, lasciate intiepidire e servire a quadrotti in tavola!

Potete condire ulteriormente la focaccia con degli aghi di rosmarino o altre erbe aromatiche a piacere. Potete anche sostituire la farina 0 con la farina di grano o di tipo 1. Gustatela nella sua semplicità o accompagnatela con salumi e formaggi freschi!

Conservazione

La revzora si conserva bene chiusa in un contenitore ermetico a temperatura ambiente per 2-3 giorni.

Le ricette delle tradizioni italiane le amiamo da morire… provate anche la ricetta della focaccia pugliese di Altamura!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 27-07-2022


Fregola zucchine e cozze, un primo piatto semplice dalla Sardegna

Panna cotta ai frutti di bosco: ecco perché è così buona