Ricetta della crema alla nocciola: per torte, dolci e...

Crema alla nocciola: la ricetta soffice e golosa

Ingredienti:
• 300 ml di latte
• 400 ml di panna da montare
• 200 g di pasta di nocciole
• 4 tuorli
• 100 g di zucchero
• 2/3 cucchiai di amido di mais
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 10 min
cottura: 15 min

Oggi vediamo la ricetta della crema alla nocciola: per torte, dolci al cucchiaio e molto altro. Semplice e gustosa, è pronta in pochissimo tempo!

Amate la crema pasticcera? Allora non potete non provare una variante altrettanto deliziosa e golosa: la crema alla nocciola. Soffice, profumata e dal gusto intenso e aromatico, potete usarla per tutte le preparazioni che preferite. Per dolci al cucchiaio, semifreddi, o per farcire torte bignè e meringhe, la crema di nocciole è sempre invitante.

La parte migliore di questa ricetta, è che in mezz’ora sarà pronta da gustare! Ecco la preparazione che esalta alla perfezione la rotonda nocciola, principessa dell’autunno.

Crema alla nocciola
Crema alla nocciola

Come fare la crema pasticcera alla nocciola

  1. Per prima cosa, con una frusta a mano, iniziate a sbattere i tuorli e lo zucchero: insistete finché non avrete incorporato abbastanza aria e il composto sarà bello gonfio e molto più chiaro. Con l’aiuto di un setaccio, aggiungete anche l’amido di mais e incorporatelo al composto. A questo punto, potete unire la pasta di nocciole e mescolare bene.
  2. Nel frattempo, mettete il latte a scaldare su fuoco medio all’interno di un pentolino. Appena inizia a bollire, spegnate e unite il latte caldo al composto con i tuorli: versatelo a filo, senza mai smettere di mescolare. Quando il composto è omogeneo, potete trasferire il tutto nuovamente sul fuoco, all’interno del pentolino.
  3. Fate cuocere fino a quando non sarà bella solida e compatta. Mescolate continuamente con un cucchiaio di legno o una frusta, in modo da non ottenere grumi. Lasciate raffreddare e nel frattempo montate la panna con la planetaria. Quando la crema è fredda, unitele mescolando dall’alto verso il basso.
  4. A questo punto è pronta: potete usare la crema alla nocciola per farcire una torta, oppure servirla in pratici bicchierini come un dessert al cucchiaio. Buon appetito!

I consigli e la conservazione

La vostra crema è tutta piena di grumi? Non disperate, non è tutto perduto: provate a filtrarla con l’aiuto di un colino a maglie abbastanza larghe (quello che usate per setacciare la farina, per intenderci, non va bene). Se quest’operazione fallisce, non vi resta che l’aiuto di un mixer ad immersione: frullate il tutto e anche i grumi magicamente spariranno. Certo, è un po’ come barare, ma se il gusto è buono, non è necessario che i vostri ospiti sappiano di questo piccolo incidente di percorso!

Avete presente quando, lasciando raffreddare la crema, in cima si crea una crosticina? Quando andate poi ad usarla, la crosticina si trasforma immancabilmente in un pasticcio di grumi. Per ovviare a questo problema, quando mettete la crema a raffreddare, copritela con della pellicola per alimenti a contatto: vedrete che non capiterà più.

La crema si conserva per un paio di giorni rigorosamente in frigo.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 13-10-2019

X