Settimana Federiciana: eventi e menù direttamente dal Medioevo

Dal 7 all’11 Giugno 201, al Castello di Petroia si festeggia la Settimana Federiciana: 5 giorni di eventi, spettacoli e menù rievocativi

chiudi

Caricamento Player...

Cinque giorni dedicati a Federico da Montefeltro, l’icona ritratta di profilo da Piero della Francesca che l’ha fatto diventare il naso adunco più noto degli Uffizi. E’ proprio qui, a Pertoia, che si festeggerà la sua indimenticata figura: gli ospiti raggiungeranno il Castello, immerso in una vasta tenuta attorniata da boschi e pascoli sul paesaggio umbro, e vivranno, come in un viaggio nel passato, atmosfere, tradizioni, mestieri, antichi sapori e storie medievali. La Settimana Federiciana è un appassionante e scenografico tuffo nel passato, che prenderà luogo da martedì 7 a sabato 11 giugno 2016.

Ogni giorno a partire dalle 18.30 sono previsti due eventi.

Di pomeriggio si darà spazio alla ricostruzione dei mestieri medievali dimenticati, allestendo botteghe di cartai, miniatori e coniatori, a tornei e lezioni di scherma, spettacoli di sbandieratori, arcieri e originali rievocazioni di momenti storici vissuti nella fortezza.

Di sera i commensali potranno accomodarsi alla tavola del ristorante, Sala Accomandugi, per assaporare piatti antichi rivisitati dallo Chef. Con il calare del sole, le imponenti mura di pietra brilleranno alla luce di calde torce e candele, mentre tutto il personale indosserà abiti storici.

Lo chef Walter Passeri rivisiterà i piatti dell’epoca, sostanziosi ma poveri d’inventiva, in veri capolavori contemporanei. Gli toccherà mettersi alla prova: l’abile fantasista dei fornelli riuscirà ogni sera a tirar fuori dalla sua pentola un menù straordinario sia dal punto di vista culturale, che culinario.

Si inizia martedì 7 giugno con un pomeriggio in cui tornano i mestieri antichi e una cena dedicata alle erbe dimenticate, molto in uso nel Medioevo e ancora spontanee nella Valli di Petroia.  L’8 giugno, invece, è prevista la messa in scena dell’assedio al Castello.

Il 9 giugno torneranno in vita gli antichi mestieri perduti del cartaio e del coniatore, ma la sera il palcoscenico sarà tutto per un grande spettacolo d’intrattenimento: durante la cena medievale a lume di candela a Castello, a intrattenere gli ospiti sarà il compito del Giullar Cortese.

Mentre il pomeriggio del 10 giugno sarà dedicato a vere e proprie lezioni di scherma antica, la sera le spade s’incroceranno a tavola. Tra centinaia di candele accese e un menù medievale, uomini d’armi con vesti d’epoca si sfideranno a duello. Ma niente paura: è uno spettacolo, la rivisitazione storica di una cena del passato, durante la quale i commensali erano lietamente intrattenuti da uomini d’arme.

Un sabato pomeriggio a sorpresa quello dell’11 giugno, ultimo giorno della Settimana Federiciana, tra ritorni inaspettati e porte del Castello che si aprono. La sala del ristorante sarà illuminata da candele e Giuseppe Brizi, attore, farà rivivere il Medioevo con un testo da lui scritto, riportando in vita le mura millenarie della fortezza, le sue stanze, e chi la abitava.

Qui il programma ufficiale!

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!