Tutti i tipo di coloranti alimentari: ecco come portare l’arcobaleno nella tua cucina!

I coloranti alimentari al giorno d’oggi esistono di moltissimi tipi: in polvere, in gel, pennarelli, spray ed estratti da vegetali. Quali scegliere?

Che sia per un dolce o per un piatto salato, i coloranti alimentari ci aiutano sempre a ravvivare e a dare uno sprint in più alle nostre preparazioni. Al giorno d’oggi i formati sono tra i più svariati e dipende un po’ dal vostro approccio alla cucina e un po’ dalla preparazione che andrete a fare. Possono essere sostanze organiche o inorganiche, in gel o in polvere, a pasta, pennarelli, spray e soprattutto quelli naturali che non vi aspettate.

Tante volte, infatti, in cucina diamo colore al cibo tramite prodotti naturali e nemmeno lo sappiamo! Adesso che la Pasqua si avvicina, poi, è interessante avere una panoramica su come decorare uova e piccoli dolci, no?

Quelli usati di più in cucina sono quelli in polvere (soprattutto naturali, come curry, curcuma e cacao) e in gel. Vediamo un po’ come si suddividono per sceglierli al meglio.

Coloranti alimentari naturali: come estrarli

Negli ultimi tempi si cerca sempre di più di avvicinarsi ad un tipo di cucina più sana e naturale e, lo stesso concetto, è applicabile ai coloranti alimentari. Ovviamente richiedono qualche passaggio in più, però a genuinità sono imbattibili! Per alcuni cibi li trovate in polvere e, per altri, bisogna estrarli. Vediamo in che cibi trovare i colori che ci servono:

Colori alimentari
fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/uova-di-pasqua-colorato-3165483/

Giallo: il giallo è facile da usare, basta sciogliere nella quantità dell’intensità del colore che vogliamo, un po’ di curry, curcuma o zafferano in circa due cucchiai d’acqua.

Rosso: la tonalità di rosso più intensa la prendiamo da una purea filtrata di fragole o lamponi. Frullate i frutti, filtrate le puree dai semini et voilà!

Nero: se vi serve il nero per dolci un po’ dark, lasciate sciogliere per circa una ventina di minuti una pastiglia di carbone vegetale con un cucchiaino d’acqua tiepida.

Verde: per il verde avete l’imbarazzo della scelta. Potete far bollire degli spinaci o dei carciofi e, in seguito, far ridurre l’acqua colorata naturalmente per intensificare i colori. In alternativa potete frullare e poi filtrare spinaci o prezzemolo

Marrone: anche il marrone è molto facile. Ovviamente prediligete del cacao da sciogliere in acqua o latte (o burro, a seconda delle preparazioni). Se avete bisogno di marroni più intensi, potete sciogliere del cioccolato e allungarlo con l’acqua.

Viola e blu: per il viola prendete le more e per il blu i mirtilli. In entrambi i casi, fate bollire la frutta e, quando si sarà ammorbidita (una sorta di marmellata di frutti di bosco) lasciatela raffreddare, passatela al colino e allungatela con l’acqua.

Arancio: la carota è la regina del colore arancione, perciò centrifugatela e avrete una tonalità brillante e intensa!

Coloranti in gel: facili da usare per i nostri bambini!

Questo tipo di colorante generalmente si trova in tubetti, perché sono forse i più pratici. Nascono in versione non-naturale e, infatti, non sono propriamente consigliati se ci tenete ad usare ingredienti naturali. Però ai bambini piacciono molto perché ricordano un po’ come uso le tempere, ve le ricordate?

Si possono usare da inserire direttamente negli impasti o, per decorare, assieme a pennelli e tanta fantasia. Sulle uova di Pasqua, per esempio, potete colorare paste di zucchero e fare dei fiori colorati!

Gli altri tipi di coloranti

Tra i tipi di coloranti meno usati troviamo i modernissimi colori in spray e a pennarello. I primi, vengono venduti in bombolette e potete spruzzarli direttamente sul cibo: generalmente possono tornare utili se state, per esempio, cercando di fare delle uova di Pasqua marmorizzate o, appunto, volete ottenere sui vostri piatti un effetto spray.

Ce le avete presenti quelle belle tavolette di cioccolato con le scritte personalizzate? Ecco, quelli sono i cosiddetti coloranti a pennarello, che ovviamente sono a forma di penna e servono per “scrivere” direttamente sul cibo!

fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/uova-di-pasqua-colorato-3165483/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 11-04-2019

X