Ingredienti:
• 500 g di farina
• 200 g di zucchero
• 200 g di burro a temperatura ambiente
• scorza di un limone
• 10 g di lievito per dolci
• 2 uova
• 1 pizzico di sale
• mostarda o marmellata
• latte q.b.
• zucchero a velo q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 60 min
cottura: 20 min

I tortelli di San Giuseppe sono un dolce tradizionale della festa del papà che ricorre il 19 marzo. Generalmente si farciscono con marmellata o mostarda.

I tortelli di San Giuseppe, farciti di frolla o mostarda, sono uno dei dolci tradizionali della festa del papà. Dal Nord al Sud, in occasione del 19 marzo la chiesa cattolica ricorda la figura di San Giuseppe e nelle case degli italiani si preparano dolci e leccornie di ogni tipo.
I tortelli che vi proponiamo noi sono molto semplici da preparare e non si allontanano troppo dai dolci di Carnevale (i classici ravioli dolci), fatta eccezione per la farcitura e la cottura in forno. Siete curiosi? Prepariamoli insieme!

tortelli di San Giuseppe
tortelli di San Giuseppe

Preparazione dei tortelli di San Giuseppe

Come queste dosi otterrete circa 35/40 tortelli.

  1. Per preparare i tortelli di San Giuseppe iniziate impastando farina, zucchero, scorza di limone, lievito, sale e burro a temperatura ambiente.
  2. Quando avrete ottenuto un impasto abbastanza morbido unite le uova e continuate ad impastare.
  3. Stendete la frolla con il matterello fino a che non avrete ottenuto una sfoglia alta circa 3-4 mm.
  4. Con l’aiuto di un tagliapasta ricavate tante forme circolari.
  5. Farcite i dischetti con la marmellata (o la mostarda) e chiudeteli a metà fissando bene i bordi. Proseguite in questo modo fino a terminare l’impasto a vostra disposizione.
  6. Trasferite i tortelli su di una teglia foderata con carta da forno e spennellate con un pochino di latte. Infornate in forno già caldo a 180°C per 15-20 minuti.
  7. Sfornate e trasferite i tortelli su di una gratella per farli raffreddare. Spolverate con lo zucchero a velo.

Chi lo desidera può anche farli friggere: una volta assemblati i vostri ravioli, immergeteli in olio di semi ben caldo fino alla doratura; estraeteli con una schiumarola e lasciateli su un foglio di carta da cucina per qualche minuto in modo.
Per una versione senza glutine vi consigliamo invece di sostituire la farina tradizionale con un mix di farina di riso e farina di mais.

Se questa ricetta vi è piaciuta potete provare anche le classiche zeppole di San Giuseppe, perfette per questa ricorrenza!

Conservazione

Conservate i ravioli dolci in un contenitore ben chiuso per un paio di giorni. Oppure, se ne avete fatti più quanti riuscirete a mangiarne potete anche congelarli.

5/5 (1 Review)

Frittelle di San Giuseppe: perfette per la festa del papà!

Spiedini di halloumi e… fragole: un antipasto (finger food) originale