Ingredienti:
• 4 uova
• 4 tuorli
• 170 g di farina
• 55 g di burro
• 250 ml di acqua
• 1 pizzico di sale
• 100 g di zucchero
• 200 ml di latte
• scorza di limone q.b.
• 1 baccello di vaniglia
• amarene sciroppate q.b.
• zucchero a velo q.b.
• olio da frittura q.b.
difficoltà: media
persone: 6
preparazione: 40 min
cottura: 30 min
kcal porzione: 430

Le zeppole sono fantastiche e non così difficili da fare come si crede: ecco la ricetta per prepararle sia al forno che fritte secondo la tradizione!

Oggi prepariamo delle fantastiche zeppole di San Giuseppe, un dolce tipico della tradizione napoletana che si è oramai diffuso a macchia d’olio in tutta Italia! Si tratta di golose frittelle dolci che vengono guarnite con crema pasticcera e amarene sciroppate, e che solitamente vengono preparate il 19 marzo per la Festa del Papà. Nulla, però, vi vieta di gustarle anche durante il resto dell’anno.

Che dite, ci tuffiamo subito nella ricetta di questo dolce sfizioso? Andiamo a vedere come si fanno le zeppole!

Zeppole di san Giuseppe
Zeppole di san Giuseppe

Come fare le zeppole: la ricetta originale

  1. Prima di tutto, incominciamo dalla crema pasticcera: lavorate in una casseruola quattro tuorli con 100 g di zucchero, poi aggiungete la farina (circa 20 g) gradualmente e continuate a mescolare.
  2. A questo punto tocca al latte bollente, che dovrete aver aromatizzato con buccia di limone e vaniglia: versatelo dentro e fate sobbollire per circa 3 minuti. Una volta pronta la crema, copritela con la pellicola e fatela raffreddare.
  3. Passiamo ora all’impasto: in una pentola fate bollire l’acqua con il burro, lo zucchero e il sale, e poi fuori dal fuoco unite la farina setacciata (i restanti 150 g).
  4. Riportate il tutto sul fuoco e girate bene con un cucchiaio di legno per far amalgamare l’impasto. Quando comincerà a staccarsi dai bordi sarà pronta: mettetela nella planetaria e aggiungete 4 uova sbattute.
  5. Ora arriva il bello: riempite una sac-à-poche con la bocchetta a stella di circa 12 mm e poi date la forma alle zeppole (dei cerchi a doppio giro chiusi alle estremità) su una teglia foderata con carta forno.
  6. Fate scaldare l’olio e quando sarà bollente tuffate i dolcetti. Per farlo più facilmente potete ritagliare dei quadrati e farle scivolare direttamente dentro la pentola. Cuocetetene due alla volta per ottenere una doratura omogenea per circa 5/6 minuti.
  7. Un a volta pronte, asciugate l’unto con della carta da cucina e farcitele con zucchero a velo, crema pasticcera e un’amarena sciroppata per ogni frittella.
  8. Le vostre zeppole fritte sono pronte, buon appetito!

Zeppole di San Giuseppe al forno

Le zeppole napoletane si possono preparare anche in questa versione più leggera.

  1. Per farlo, i procedimenti sono gli stessi, e quando avrete steso l’impasto sulla teglia, distanziando ogni dolcetto bene l’uno dall’altro.
  2. Non dovrete far altro che cuocete le vostre zeppole al forno alla temperatura di 200 °C per circa 25 minuti.
  3. Concludete la cottura con 3/4 minuti con lo sportello leggermente aperto.
  4. Una volta pronte, farcitele a dovere e portatele in tavola!

Provate anche la pastiera napoletana: la torta della tradizione campana!

Conservazione

Se ne avete preparate in abbondanza, vi consigliamo di non farcirle tutte ma di farlo sul momento, proprio prima di gustare. In questo modo potrete conservare le zeppole per un paio di giorni (la crema va in frigo, mentre i bignè in un contenitore in un luogo asciutto) senza che la crema ceda la sua umidità e vada a rovinare la pasta choux.

5/5 (1 Review)

Spaghetti di patate viola: vegani e… scenografici!

Crespelle di grano saraceno senza glutine (da farcire a piacere)