Ingredienti:
• 10 tuorli
• 300 g di zucchero
• 1 bicchiere di marsala
• burro q.b.
• 1 stecca di vaniglia
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 15 min
cottura: 25 min

Gli africanetti sono dei biscotti a base di zabaione. Ecco come preparare questi dolci facili e veloci con la ricetta tipica dell’Emilia Romagna.

Gli Africanetti sono dei semplici e golosi biscotti emiliani la cui storia ha origine molto indietro nel tempo. La prima traccia ufficiale infatti risale al 1872 quando la Fabbrica Francesco Bagnoli ne inizia la produzione. In origine il nome era Biscotti Zabaglione Secco Bagnoli proprio perché venivano realizzati a partire da un impasto liquido a base di tuorli, zucchero e marsala cotto in stampi a forma di lingotto. Questi semplici e golosi biscotti emiliani ai primi del ‘900 fanno innamorare anche Margherita di Savoia e così vengono ribattezzati Biscotti Margherita.

Diventano Africanetti in un secondo tempo, vuoi per celebrare le vittorie coloniali del regno, vuoi perché è proprio in questi luoghi remoti che venivano inviati come sostentamento ai soldati e come cibo per gli ammalati. Oggi, questi biscotti tipici, dopo aver ricevuto negli anni diversi prestigiosi riconoscimenti, sono stati inseriti tra i Prodotti Agroalimentari Tradizionali dell’Emilia Romagna. Non c’è prodotto tipico probabilmente che abbia una storia più antica degli africanetti, dolci e deliziosi biscotti a base di zabaione.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Africanetti
Africanetti

Come preparare gli africanetti con la ricetta originale

  1. Gli Africanetti sono i dolci più semplici del mondo. Per prepararli riunite in una ciotola i tuorli e lo zucchero e montateli con le fruste elettriche per 10 minuti, fino a che non risulteranno chiari e spumosi.
  2. Incorporate i semi della bacca di vaniglia prelevati tagliandola per il lungo e raschiandone l’interno e, sempre con le fruste in azione, versate a filo il marsala.
  3. Imburrate alla perfezione degli stampi di alluminio della forma che preferite (rettangolare, ovale o rotonda) e versate il composto riempiendoli per 2/3.
  4. Cuocete a 130°C per 25 minuti poi lasciateli raffreddare completamente nello stampo prima di estrarli: sono molto delicati per via dell’interno vuoto.

Tra le altre ricette tipiche dell’Emilia Romagna vi consigliamo di provare le canterelle, una sorta di pancake adatto a ogni momento della giornata.

Conservazione

Gli africanetti si conservano in una scatola di latta fino a due settimane. L’aspetto più importante è tenerli al riparo da fonti di umidità.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 04-02-2022


Leggera e gustosa, la vellutata di sedano è perfetta per chi è a dieta

Pesce spada alla siciliana con olive e capperi: un tripudio di sapori!