Nata da un’idea di Bottura, sorgerà a Modena a fianco del laboratorio terapeutico e venderà i tortellini fatti dai ragazzi autistici.

Il Tortellante continua nel suo cammino di promozione dell’inclusività e di sostegno alle persone con autismo. Dopo il laboratorio e gli appartamenti didattici, arrivano ad ampliare il progetto ideato dallo chef modenese Massimo Bottura la “Bottega” e lo “Sportello Autismo“, che apriranno a brevissimo nel centro di Modena. Vediamo insieme di cosa si tratta e quando avverrà l’inaugurazione.

L’inaugurazione dello Sportello e della Bottega del Tortellante

Massimo Bottura
Massimo Bottura

Il laboratorio del Tortellante, aperto dal 2018, è ormai un’attività collaudata ed accoglie al momento ben 27 giovani di tutto lo spettro autistico compresi tra i 18 e i 30 anni, i quali trovano uno spazio terapeutico-abilitativo dove imparare a realizzare pasta fresca fatta a mano, seguiti con cura da nonne volontarie e da una squadra scientifica molto qualificata.

Come pesare la pasta
e il riso senza bilancia?

E’ quindi giunto il momento di regalare alla città di Modena la possibilità di gustare i prodotti preparati dai ragazzi: in questo senso, è stata pensata la “Bottega“, che aprirà oggi martedì 26 settembre 2023 alle ore 18 in via Borelli, esattamente di fianco al laboratorio. Oltre al punto vendita e degustazione, verrà avviato anche uno “Sportello Autismo“, che si propone di essere un punto di riflessione, sensibilizzazione e maggiore comprensione sul tema autismo.

Cosa si troverà nella Bottega

Presentata come un punto vendita e di degustazione, la Bottega del Tortellante offrirà a clienti e turisti in primis i tortellini preparati a mano dai ragazzi autistici nel laboratorio contiguo, permettendo quindi di avvicinarsi in modo più diretto al progetto.

Inoltre, seocndo quanto riportato da Il Resto del Carlino, sarà anche possibile acquistare gli ottimi prodotti da forno provenienti dalla Bakery dell’Osteria Francescana e alcuni gustosissimi prodotti tipici della migliore tradizione emiliana, ossia prosciutto, Parmigiano Reggiano, aceto balsamico e Lambrusco. Il tutto all’insegna della qualità e della tradizione, i cardini alla base dell’idea iniziale di Massimo Bottura e della moglie Lara Gilmore.

Tortellini

L’Associazione di Promozione Sociale Tortellante

L’operato di Tortellante va al di là del laboratorio di pasta fresca: attivo dal 2016 con tutta una serie di attività a scopo abilitativo e formativo – tra cui anche la messa a disposizione di appartamenti didattici – ha permesso a molti giovani e adulti autistici di raggiungere un nuovo livello di autonomia e una maggiore integrazione nel tessuto sociale della città.

Le attività sono confluite nell’Associazione di Promozione Sociale Tortellante, guidata da Erika Coppelli, che lavora sodo per plasmare un percorso personalizzato per ognuno dei partecipanti e che dichiara: “Il nostro obbiettivo è di garantire un futuro dignitoso per i nostri figli, anche nel Dopo di Noi. E perché, come si dice al Tortellante, Pasta Libera Tutti!“.

Leggi anche
Un classico della tradizione: come fare i tortellini in brodo

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 26-09-2023


Prezzi alle stelle per l’olio d’oliva: ecco come mai

Carlo Cracco senza filtri: “Vi confesso il perché del mio atteggiamento a MasterChef”

I commenti dei nostri lettori

Lascia un commento

0 Commenti
Feedback in Linea
Visualizza tutti i commenti