Ingredienti:
• 800 g di baccalà
• 2 patate
• 50 g di burro
• 50 g di olio d'oliva
• 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
• 2 sedano rapa
• 1 spicchio di aglio
• latte q.b.
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 15 min
cottura: 25 min
kcal porzione: 330

Quella per il baccalà alla trentina con patate è una ricetta originale dalla lunga tradizione e molto semplice da fare in casa.

Oggi, vi presentiamo un prodotto tipico della regione Trentino Alto Adige e noto come baccalà in umido alla trentina. Questo è uno dei secondi di pesce più veloci e facili da fare in cucina, appartenenti a questa tradizione gastronomica.

La base di partenza è la cottura del pesce, che avviene insieme ad altre verdure saporite. Un altro ingrediente particolare, che è la vera caratteristica di questo piatto è il latte, che si aggiunge in cottura e crea una succulenta salsa con cui presentare il baccalà a tavola. Importante è anche unire in cottura le patate. Si tratta di un piatto molto semplice ma, allo stesso tempo, molto saporito.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Baccalà alla trentina
Baccalà alla trentina

Preparazione della ricetta per il baccalà alla trentina

  1. Prima di cominciare, lavate e sbucciate le patate. Poi, tagliatele a cubetti o a rondelle, a vostro piacimento.
  2. Riempite con acqua un pentolino e immergetevi all’interno il baccalà. Sbollentatelo per alcuni minuti.
  3. Una volta fatto, sgocciolatelo ed eliminate le lische.
  4. Tagliate la polpa in pezzi molto grandi.
  5. In una casseruola, mettete il burro e unite l’olio e uno spicchio d’aglio. Mettete sul fornello e, dopo aver acceso la fiamma, fate dorare l’aglio.
  6. A questo punto, aggiungete il baccalà, il sedano e il prezzemolo, tritato. Unite anche i pezzi di patate.
  7. Su tutti questi ingredienti versate, a filo, il latte, per ricoprire completamente il pesce.
  8. Aggiustate con sale e pepe e fate cuocere per 20 minuti, a fuoco basso e senza mai mescolare.
  9. Terminata la cottura, spegnete e impiattate.

Conservazione

Dopo aver capito come cucinare il baccalà alla trentina, servitelo come secondo piatto e sarà un successo. Potete conservarlo per qualche ora, in frigo, ma è meglio consumarlo caldo al momento.

Provate anche la ricetta per la torta ripiena con baccalà.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 07-06-2022


Tremate tremate… l’insalata di riso è tornata!

Insalata di finocchi al forno, il contorno leggero e croccante!